rotate-mobile
Politica Viale della Pineta

Forza Italia rilancia sulla pista ciclabile in via della Pineta: "È un'opera sbagliata, va cancellata"

I consiglieri Ivo Petrelli, Alessio Di Pasquale e Claudio Croce commentano la decisione dell'assessore Albore Mascia di far ripartire il cantiere

No al progetto per la pista ciclabile lungo via della Pineta. I consiglieri di Forza italia Ivo Petrelli, Alessio Di Pasquale e Claudio Croce tornano sulla questione dopo l'annuncio, da parte dell'assessore Albore Mascia, di far ripartire i lavori in quanto non esisterebbero soluzioni alternative che permettano di cambiare il progetto.

RIPARTE IL CANTIERE DELLA PISTA CICLABILE

Secondo i consiglieri, il progetto è sbagliato e rischia di danneggiare residenti e commercianti a causa della cancellazione dei posti auto parlando di una fuga in avanti da parte dell'assessore che dovrebbe attendere la riunione di maggioranza convocata per il 6 febbraio prima di prendere decisioni irreparabili:

Ricordiamo che a Pescara abbiamo fior fiori di esempi in tal senso, non per ultimo il ‘caso’ della riqualificazione e semipedonalizzazione di corso Vittorio Emanuele, costata alla città oltre 1milione di euro, intervento che la giunta Alessandrini ha cancellato in 6 mesi, riaprendo la strada al traffico e distruggendo la costosa pavimentazione. Eppure non ci risulta che tale iniziativa abbia avuto conseguenze dinanzi alla Corte dei Conti. Non solo: i fondi pubblici non si perdono solo per un ritardo o una modifica del cantiere, sarà piuttosto impegno dell’assessore delegato intervenire a Roma per difendere le eventuali modifiche decise.

I consiglieri ribadiscono di non essere contrari alle piste ciclabili, ma devono sempre rappresentare un beneficio e non un svantaggio per la città, come nel caso del cantiere di via della Pineta:

Si tolgono 45 parcheggi, ma non se ne individua uno solo nuovo, e questo solo perché non si vuole pensare di cambiare il percorso della pista ciclabile allungandola di 900 metri in via della Bonifica e individuando altri 70mila euro che serviranno a coprire la spesa aggiuntiva. È evidente che non possiamo condividere tale ostinazione, specie dopo la lunga e importante battaglia condotta, negli anni dell’amministrazione Alessandrini, contro la pista ciclabile di via Leopoldo Muzii, altro errore madornale ereditato che dovremo correggere.

I consiglieri di Forza Italia aggiungono che la questione, se sarà necessario, sarà portata in consiglio comunale con una seduta straordinaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia rilancia sulla pista ciclabile in via della Pineta: "È un'opera sbagliata, va cancellata"

IlPescara è in caricamento