Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Forza Italia chiede una Commissione d’inchiesta sul pozzetto elettrico “killer”

Duro comunicato stampa del capogruppo Marcello Antonelli dopo la vicenda del cane rimasto folgorato sulla riviera nord: “Episodio di una gravità inaudita, impossibile da liquidare con delle semplici scuse”

Il tragico episodio registrato nella serata di Ferragosto a Pescara, ovvero il cane folgorato da una scarica elettrica sulla riviera nord per un pozzetto elettrico pieno d’acqua, è “di una gravità inaudita, impossibile da liquidare con delle semplici scuse”.

Così il Capogruppo di Forza Italia al Comune di Pescara, Marcello Antonelli, che chiede al sindaco Alessandrini di “istituire immediatamente una Commissione d’Inchiesta, prevedendo anche la presenza dei consiglieri comunali, oltre che dei tecnici, per individuare i responsabili di un evento che ha avuto conseguenze drammatiche e che paradossalmente potevano essere ancora più gravi. Vogliamo sapere cosa ha causato quella scarica elettrica, perché il tombino era allagato di acqua che sembra provenisse dal nuovissimo impianto di irrigazione della riviera, chi è responsabile della loro manutenzione. Qualcuno ha anche ipotizzato che i cavi elettrici dentro il pozzetto non fossero ben protetti”.

Inoltre Forza Italia chiede al sindaco Alessandrini “quali provvedimenti abbia assunto per garantire la messa in sicurezza dell’area, per evitare l’ulteriore ripetersi di incidenti inaccettabili e se abbia predisposto controlli a tappeto su tutti i tombini esistenti sul lungomare nord”.

In ultimo, Antonelli se la prende pure con la Garante dei Diritti degli Animali nominata di recente, Lina Bufarale, dalla quale “ci aspettavamo in realtà un intervento rigoroso e severo sull’incidente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia chiede una Commissione d’inchiesta sul pozzetto elettrico “killer”

IlPescara è in caricamento