rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Forconi critica il Fla: "Bisognerebbe partorire un programma al di sopra di ogni sospetto"

L'esponente di Fratelli d'Italia ritiene che si sarebbero dovuti evitare gli interventi di personaggi legati a una certa parte politica come Scanzi, Di Maio e Zan

Marco Forconi, esponente di Fratelli d'Italia e consigliere comunale a Montesilvano, critica la scelta di ospitare Andrea Scanzi, Alessandro Zan e Luigi Di Maio al Fla 2021. Secondo Forconi, infatti, sarebbe stato opportuno evitare gli interventi di personaggi legati a una certa parte politica, nello specifico il "campo progressista" che fa capo all'alleanza tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle.

"Ritengo che un festival letterario dovrebbe - condizionale d'obbligo - partorire un programma al di sopra di ogni sospetto, evitando il più possibile interventi di personaggi legati direttamente o subdol-indirettamente a una parte politica ben definita. Non è un problema di 'egemonia culturale gramsciana' ma di credibilità", scrive Forconi su Facebook, ribattezzando il Fla "Festival di Libri e Altra... occasione persa".

In realtà la manifestazione non è nuova a polemiche di questo tipo. Nel 2016, ad esempio, fece discutere la scelta di dedicare l'incontro inaugurale all'allora presidente del consiglio Matteo Renzi, e più volte nel corso degli anni il Fla ha dato spazio a politici e scrittori di centrosinistra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forconi critica il Fla: "Bisognerebbe partorire un programma al di sopra di ogni sospetto"

IlPescara è in caricamento