rotate-mobile
Politica Rancitelli / Via Lago di Borgiano

Arriva il sì per i fondi necessari alla demolizione delle palazzine in via Lago di Borgiano: al via la fase operativa

Il presidente del consiglio regionale Sospiri, assieme all'assessore Del Trecco e al presidente Ater Lattanzio, ha annunciato l'avvio del progetto di riqualificazione di Villa del Fuoco

La Regione Abruzzo ha avuto la conferma che i fondi pari ad 11,5 milioni di euro destinati alla riqualificazione del quartiere Villa del Fuoco ed all'abbattimento delle palazzine in via Lago di Borgiano sono confermati, e dunque a breve si potrà partire con la fase progettuale ed operativa dell'intervento. Lo hanno fatto sapere il presidente del consiglio regionale Sospiri, l'assessore comunale Del Trecco ed il presidente dell'Ater Lattanzio.

VIA LAGO DI BORGIANO, SI VA VERSO LA DEMOLIZIONE DELLE PALAZZINE SGOMBERATE

L'Ater ha già pronto il progetto di fattibilità della demolizione delle tre palazzine popolari in via Lago di Borgiano, sgomberate nel 2017 per problemi di inagibilità, e dunque si potrà a breve pubblicare il bando per un intervento importante e complesso considerando anche la tutela e sicurezza degli edifici adiacenti.

Per quella data però dovremo anche sapere cosa vogliamo realizzare una volta demoliti i tre edifici ed è qui che entrano in gioco Comune e Regione che devono tracciare i percorsi progettuali potendo contare su un poderoso sisma-bonus. Le strade da intraprendere sono molteplici: da un lato occorre prevedere la disponibilità di alloggi sul territorio, non attraverso nuove edificazioni popolari, che significherebbe consumo del suolo, ma magari acquistando edifici già costruiti, fermo restando che, per utilizzare il fondo, gli stessi dovranno rispondere a requisiti puntuali sul piano dell’efficientamento energetico

Fondamentale, spiegano gli amministratori, sarà di pari passo far camminare il progetto di riqualificazione della zona di via Lago di Borgiano con quello dell'intero comparto Villa del Fuoco - Rancitelli, compreso l'abbattimento del Ferro di cavallo in via Tavo e di via Lago di Capestrano e guardando con più ampio respiro anche a nord, fino a via Rigopiano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il sì per i fondi necessari alla demolizione delle palazzine in via Lago di Borgiano: al via la fase operativa

IlPescara è in caricamento