Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Fiume Pescara, Allegrino: "Degrado assoluto, istituzioni assenti"

Il consigliere provinciale dell'Italia dei valori Antonella Allegrino interviene in merito alla situazione in cui versa il fiume Pescara. "Degrado e noncuranza, Testa e Mascia si facciano sentire"

Il consigliere provinciale dell’Italia dei valori Antonella Allegrino interviene in merito alla situazione in cui versa il fiume Pescara.

I risultati della recente indagine aerea che ha monitorato lo stato del fiume Pescara hanno tristemente confermato la situazione di degrado che Allegrino denuncia da tempo. Il fiume è ormai agonizzante e questa condizione, pur essendo sotto gli occhi della Provincia e degli altri enti responsabili, fin ora non ha animato alcun tipo di intervento concreto, ha spiegato il consigliere provinciale.

Enti, come la Provincia e il  Comune di Pescara che potrebbero chiedere legittimamente un aiuto da parte del Governo per risolvere la situazione, sono invece totalmente sopraffatti dalla noncuranza, un atteggiamento che non rappresenta l’interesse né della città di Pescara, né del territorio provinciale, ha continuato la Allegrino.

Il presidente Guerino Testa e il sindaco Luigi Albore Mascia - secondo il consigliere d'opposizione - non si sono mai sentiti in dovere di intervenire politicamente in modo decisivo per far fronte ad una situazione che definire preoccupante è come usare un eufemismo.

Ad esempio, lo stato in cui versa il porto canale, ormai chiuso, denuncia un'assenza di peso politico e capacità delle istituzioni abruzzesi. Il Comune e la Provincia di Pescara non sembrano preoccupati per il futuro del fiume e dell’economia collegata e potenziale, ha poi concluso il consigliere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiume Pescara, Allegrino: "Degrado assoluto, istituzioni assenti"

IlPescara è in caricamento