Politica

Trasporto pubblico non inquinante sulla strada parco, il Comune ricorrerà al consiglio di stato

Sospiri: “La filovia si farà e siamo sicuri che il consiglio di stato ribalterà la sentenza approfondendo le nostre ragioni e la correttezza del progetto”

L’amministrazione tira dritto sul progetto per un sistema di trasporto pubblico elettrico non inquinante sulla strada parco. Lunedì 11 ottobre verrà depositato il ricorso al consiglio di Stato contro l’ultimo pronunciamento del Tar sulla vicenda filovia. Questa mattina, intanto, in Comune si è svolto un incontro con tutte le parti interessate alla realizzazione dell’infrastruttura, su cui i Comuni di Pescara e Montesilvano puntano per risolvere i problemi del traffico che caratterizza le due città. Ai lavori hanno preso parte, su invito del sindaco Carlo Masci, il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale Umberto D’Annuntiis, il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis, il presidente della Tua Giancarlo Giuliante e i dirigenti comunali.

“Siamo certi che il Tribunale amministrativo saprà fare piena luce e chiarezza sull’intera vicenda e soprattutto sulle nostre ragioni che tendono unicamente a garantire gli interessi e la tutela di un’intera città favorendo l’attivazione di un mezzo di trasporto pubblico di massa veloce capace di abbattere i livelli di inquinamento in città”, ha detto Sospiri al termine del vertice odierno. “La filovia si farà – ha ribadito Sospiri – e siamo sicuri che il consiglio di stato ribalterà la sentenza approfondendo le nostre ragioni e la correttezza del progetto. Non è vero, come si paventa nelle motivazioni della sentenza del Tar, che taglieremo degli alberi, perché non è previsto; non è vero che alzeremo il livello dei marciapiedi, anzi nel caso li abbasseremo; è evidente che nella sentenza si fanno supposizioni che non hanno motivo d’essere, piuttosto noi difendiamo un Piano strategico che garantirà un taglio di due terzi alla quota di città oggi attanagliata dallo smog e che finalmente, offrendo una valida alternativa ai cittadini-utenti in termini di mobilità sul territorio, ricomincerà a respirare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico non inquinante sulla strada parco, il Comune ricorrerà al consiglio di stato

IlPescara è in caricamento