rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Filovia sulla strada parco: entro un anno la fine dei lavori

L'annuncio dei presidenti di commissione Foschi e Pastore: "Si chiude la partita iniziata nel 1996: Pescara avrà il suo trasporto pubblico veloce e a impatto zero"

Entro un anno saranno conclusi i lavori sulla strada parco “Per accogliere il passaggio dei mezzi a trazione elettrica, lunghi 18 metri e capaci di trasportare 137 passeggeri”. Con queste parole i presidenti delle commissioni mobilità e lavori pubblici del Comune di Pescara Armando Foschi e Massimo Pastore, riferiscono quanto emerso al termine della seduta congiunta delle stesse la cui convocazione era stata chiesta dal consigliere comunale M5s Massimo Di Renzo. La filovia, insomma, si farà. Una risposta chiara anche alle associazioni e i comitati che oggi erano in commissione e che ieri, insieme ai giovani democratici, si sono radunati all'altezza di via Muzii per chiedere di fermare i lavori.

“A questo punto – aggiungono oggi Foschi e Pastore – crediamo veramente sia possibile iniziare il conto alla rovescia per dotare Pescara finalmente di un mezzo di trasporto pubblico locale di massa veloce e a zero impatto ambientale, chiudendo una procedura iniziata nel 1996”. Presenti oggi all'incontro anche l'ingegnere Giuliano Rossi per il Comune di Pescara e, per la Tua, che è la stazione appaltante, l'architetto Paolo Sportiello e l'ingegnere Ivo Villanova. “La città attende da anni quell’opera che rappresenterà la vera innovazione nella mobilità urbana, un asse riservato ai mezzi pubblici capace, per ora, di collegare velocemente Pescara a Montesilvano, per poi essere prolungata verso sud e verso ovest”, proseguono i due presidenti. A ripercorrere le ultime tappe del progetto è l’ingegner Rossi che ricorda come l'ultimo step sia stato quella della perizia di variante redatta dal Comune per l’abbattimento delle barriere architettoniche: progetto approvato dalla giunta Masci e trasmesso a Tua per essere sottoposto all’attenzione degli enti di competenza.

“Nelle scorse settimane – riferisce – il Comune ha preso atto della comunicazione di Tua che ha annunciato l’intenzione di riavviare i lavori contenuti nella perizia di variante e siamo andati avanti con la consegna delle aree all’azienda del Trasporto unico abruzzese. Nella fattispecie abbiamo consegnato tutta la strada nel tratto compreso tra il parcheggio del Bingo e il confine con Montesilvano”. A confermare che i lavori riprenderanno a breve è Villanova. Lavori che riguarderanno l’abbassamento delle banchine di fermata, l’abbattimento delle barriere architettoniche e il rifacimento dell'asfalto. Sarà garantita, assicura, la tutela del verde: nessun albero sarà abbattuto, ma sarà rimossa parte della siepe lato mare. “Tuttavia – spiegano, nella nota di sintesi, Foschi e Pastore – è stata anche prevista una misura mitigativa o compensativa, ovvero nell’aiuola spartitraffico che divide la parte carrabile da quella ciclopedonale verrà piantata una nuova siepe che dovrà essere il doppio rispetto a quella rimossa. Inoltre il Comune come ulteriore prescrizione ha imposto a Tua di piantare nelle aree verdi attigue a via Castellamare numerosi alberi, sempre nel rispetto del regolamento comunale”.

Per quanto riguarda la filovia vera e propria, i presidenti delle commissioni mobilità e lavori pubblici aggiungono: “Tutte le opere sono propedeutiche al passaggio dei nuovi filoveicoli, lunghi 18 metri, filosnodati, con una capacità di 137 passeggeri massimo per corsa, dotati di 4 porte a doppia anta per l’ingresso e l’uscita degli utenti, mezzi elettrici o a marcia autonoma nei punti della città in cui non c’è l’alimentazione elettrica grazie alla presenza di batterie ricaricabili a bordo, a zero emissioni in atmosfera, dunque ancora più efficienti dei filobus tradizionali. E, come assicurato dai tecnici di Tua, si tratta di mezzi omologati e già in uso in altre città – tengono a precisare – e regolarmente dotati di pedana-piattaforma per agevolare l’ingresso e la discesa di persone con ridotta mobilità, dunque utenti in carrozzina, ma anche mamme con passeggini al seguito”.

Un anno per finire i lavori, ma anche un anno per trovare, insieme all'assessore comunale Alfredo Cremonese, sottolineano ancora Foschi e Pastore, una nuova sede al mercato della strada parco. Nella seduta di Commissione, concludono, “si è fatta chiarezza anche sul possibile utilizzo dei mezzi elettrici acquistati di recente dal Comune di Pescara e che non saranno destinati al transito su via Castellamare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filovia sulla strada parco: entro un anno la fine dei lavori

IlPescara è in caricamento