Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Filovia, Sospiri sullo stop ai lavori: "Nessun vincitore, tutti sconfitti"

Il consigliere comunale e regionale Sospiri commenta la vicenda della sospensione dei lavori della Filovia di Pescara, parlando di una sconfitta per tutte le parti in causa. "Uno stop definitivo sarebbe un danno enorme"

Tutti sconfitti, nessun vincitore.

E' il pensiero del consigliere comunale e regionale Sospiri, riguardante lo stop ai lavori della Filovia intimato dalla Commissione Europea per la mancanza dello screening di Via per l'impatto ambientale.

Sospiri ricorda come l'opera, già appaltata in parte anche per gli altri lotti oltre a quello del tratto fra Pescara e Montesilvano, sia la più importante finanziata nel centro sud Italia negli ultimi anni.

"L’eventuale blocco del cantiere non rappresenta oggi una vittoria per nessuno: se errori sono stati commessi nelle procedure, vanno sicuramente ascritti alla precedente presidenza della Gtm, e non certo all’attuale management, ma soprattutto quegli errori vanno corretti per garantire non lo stop delle opere, ma piuttosto la loro veloce ripresa affinchè a Pescara non resti un’opera monca e affinchè si riesca a dotare la città di un mezzo di trasporto pubblico veloce di massa realmente alternativo al traffico privato”. ha detto Sospiri, aggiungendo che l'Europa ha cambiato marcia in corsa per quanto riguarda proprio l'autorizzazione di Via.

"Se occorre la procedura di screening di Via, la stessa vada dunque eseguita accelerando al massimo le attività amministrative per garantire alla città il completamento dell’asse e la sua messa in funzione” ha detto Sospiri.

Nei giorni scorsi, lo ricordiamo, era intervenuto anche il Presidente della Gtm Russo, ribadendo che il progetto non verrà cambiato e che lo stop imposto porterà ad un ritardo di almeno 3 / 4 mesi sulla consegna del cantiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filovia, Sospiri sullo stop ai lavori: "Nessun vincitore, tutti sconfitti"

IlPescara è in caricamento