menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Filovia, il PD critica la Giunta: "Scavalcato il consiglio comunale"

I consiglieri d'opposizione del PD D'Angelo e Blasioli criticano la decisione della Giunta di cedere le aree alla Gtm per la costruzione della Filovia, delibera approvata qualche giorno fa dall'esecutivo cittadin. "Scavalcato il consiglio comunale"

Pubblichiamo il comunicato dei consiglieri del PD D'Angelo e Blasioli riguardante la cessione delle aree alla Gtm da parte del Comune di Pescara, avvenuta qualche giorno fa con l'approvazione in Giunta di un'apposita delibera.

"Contestiamo l’atteggiamento della Giunta e del Sindaco Mascia, lesivo dei diritti e delle prerogative del Consiglio Comunale di Pescara.
Ricordiamo che una mozione presentata ed approvata dal Consiglio Comunale del 2008 pr evedeva che lo stesso Consiglio avrebbe preso atto del progetto definitivo prima di procedere ai lavori  sulla
 
La Giunta ha leso questo diritto, nonostante si siano succedute più commissioni: Infrastruttura e mobilità, ma anche vigilanza, tese a prendere visione del progetto. In entrambi i casi, le commissioni non hanno potuto avere le copie degli atti del progetto definitivo.
 
Questo esame non può essere neanch e sostituito dal Consiglio Comunale aperto e straordinario che si è tenuto a novembre 2009, posto che anche lì, come abbiamo segnalato, gli atti del progetto definitivo non erano depositati, a meno che l'Amministrazione non ritenga sufficiente gli annunci spot cui abbiamo assistito in quella sede dal Presidente GTM.
 
La strategia di non tornare in Consiglio ha però costretto la Giunta Mascia a concedere le aree alla GTM per l'affidamento dei lavori, con una delibera di Giunta, portata ieri in fretta e furia e con lo scopo di non rianimare alcun dibattito. Nutriamo molte perplessità che un simile atto sia sufficiente ad integrare la concessione delle aree, posto che la prerogativa della messa a disposizio ne delle aree, anche se temporanea, è del Consiglio Comunale.
 
Restano invece sul tavolo, e non per colpa degli attuali Consiglieri Comunali che sono stati impossibilitati all'esame del progetto, molti dubbi, già evidenziati nei mesi scorsi in una Conferenza stampa del PD.
 
Inascoltata è stata anche la lettera dei Consiglieri PD di sospendere per qualche settimana l'iter dell'affidamento, al fine di essere messi in condizione di esaminare gli atti e prendere una decis ione cosciente.
 
Assieme a quei punti interrogativi resta soprattutto il dubbio che un'opera pensata nel 2002 possa essere traslata sul suolo cittadino a distanza di sette anni, senza aver fatto votare alcun Consigliere Comunale e senza considerare che la città si troverà a fare i conti con questa infrastruttura per i prossimi anni, sia nel sostenere i suoi costi, sia nel disegnare il suo tragitto futuro, che, ancora una volta, l'attuale Amministrazione non ha svelato.
 
Se l’Amministrazione non farà l’auspicata marcia indietro, portando gli atti ed il Progetto in Consiglio e chiarendo i dubbi avanzati, non potremo che esprimere un parere contrario alla filovia.
 
Viviamo in una città che non ha una guida, che non discute più di programmazione e di futuro. Siamo governati da una Giunta troppo impegnata a litigare per le poltrone, alla sua sesta crisi in sei mesi, ma quel che è peggio che non ha una visione futura di Pescara e dell'area vasta.
 
Siamo governati da un Sindaco che pur di evidenziare i grandi lavori e l'immane sforzo fatto a Pescara: riapertura della rampa e consegna delle aree alla GTM per i lavori della filovia, oscura gli stessi diritti dei Consiglieri e le prerogative del Consiglio, finendo per esporre questa delibera alle conseguenti impugnative amministrative che non tarderanno ad arrivare."
 
Il Consigliere Comunale PD
 
Antonio Blasioli
 
Camillo D’Angelo
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento