rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Politica

Dopo le restrizioni Covid torna la festa di Sant'Andrea fra tradizione e alcune novità

Presentata questa mattina la festa di Sant'Andrea, patrono della marineria, che quest'anno torna senza restrizioni e limitazioni imposte per due anni dalla pandemia

Sarà un'edizione della festa di Sant'Andrea all'insegna della normalità, della tradizione ma anche con qualche importante novità quella in arrivo fra qualche settimana in occasione dei festeggiamenti del santo patrono della marineria. Presentato questa mattina in Comune dall'amministrazione comunale e dal comitato organizzatore della festa, il programma degli appuntamenti che, dopo due anni di restrizioni imposte dalla pandemia, ritorna al format tradizionale senza particolari limitazioni, sia per quanto riguarda il programma civile che per quello religioso.

Il sindaco Carlo Masci ha spiegato che la marineria di Pescara e la sua festa sono una punta di diamante per la città, un orgoglio ancora legato alle radici vere ed alle tradizioni e per questo come sempre l'amministrazione comunale ha posto la massima attenzione garantendo il massimo coinvolgimento non solo organizzativo e logistico ma anche proprio emotivo per un momento importante e suggestivo che richiama in città migliaia di persone da tutto l'Abruzzo.

Quest'anno, ha spiegato il presidente del comitato organizzatore della festa Massimo Di Francesco, i festeggiamenti saranno il 30, 31 luglio e primo agosto. I primi due giorni saranno dedicati quasi esclusivamente al programma religioso, ma per il terzo giorno anche in base al budget complessivo che sarà a disposizione, verrà organizzata dopo due anni di stop anche la tradizionale serata con i fuochi ed ospiti musicali. Di Francesco ha spiegato che c'è un rinnovato entusiasmo e una grande voglia di regalare una festa alla città, con il ritorno delle bancarelle e di tutto ciò che ha sempre caratterizzato la festa di Sant'Andrea.

Il presidente della Confcommercio Pescara Riccardo Padovano, fra gli organizzatori della festa, ha poi annunciato la novità di quest'anno ovvero la possibilità di tenere il suggestivo spettacolo dei fuochi artificiali direttamente in acqua, sfruttando il nuovo braccio del molo che rientra nell'ambito dei lavori di potenziamento e riqualificazione del porto, che è già transitabile.

"Uno spettacolo unico è più bello di quello già molto conosciuto di Francavilla al Mare. Pensate che fino a due anni fa ci dovevamo recare sulla diga foranea in quanto c'erano problemi per trasportare gli esplosivi, mentre oggi grazie alla costruzione del nuovo braccio sarà possibile posizionare i fuochi praticamente in acqua. Colgo anche l'occasione per lanciare un appello a tutti i cittadini per comprare i biglietti della lotteria, necessari per organizzare al meglio l'evento". Il primo premio della lotteria, fra l'altro, sarà una Fiat Panda.

Ad imbarcare la statua del santo sarà la "Erminio Padre" dei fratelli Camplone. Dopo la messa nel piazzale della chiesa, alle 9 la statua arriverà in processione fino alla zona della madonnina dove sarà caricata su un pickup fino al molo sud: qui sarà portata sull'imbarcazione ed inizierà la processione in mare con la deposizione di quattro corone in altrettanti punti differenti dello specchio di mare antistante il porto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le restrizioni Covid torna la festa di Sant'Andrea fra tradizione e alcune novità

IlPescara è in caricamento