rotate-mobile
Politica Farindola

Il rilancio di Farindola passa per il progetto "Fara" che punta ad intercettare i fondi del Pnrr

Il progetto sarà valutato dalla Regione Abruzzo e dal ministero per avere accesso ai fondi messi a disposizione dal Pnrr per il rilancio dei borghi montani

Puntare al rilancio turistico ed economico di Farindola attraverso il progetto pilota "Fara" che sarà valutato dalla Regione Abruzzo per l'accesso ai fondi Pnrr messi a disposizione per il piano di attrattività dei borghi. Il piccolo comune montano del Pescarese sarà al centro del progetto considerando le sue importanti potenzialità, ovvero la presenza nel suo territorio di parte del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e il noto prodotto “pecorino di Farindola”, presidio slow Food e tutelato, dal 2002, da un consorzio che accoglie 8 paesi del comprensorio.

Fara verrà compreso fra i progetti della linea A dell'investimento Attrattività dei Borghi, che punta alla rigenerazione culturale, sociale ed economica dei piccoli centri montani e dell'entroterra che rischiano lo spopolamento e l'abbandono.

La partnership, come prevedono le linee guida dell’avviso pubblico, realizza una sinergia tra enti pubblici e settore privato, ha come obiettivo l’insediamento di nuove funzioni, infrastrutture e servizi nel campo della cultura, del turismo, del sociale o della ricerca, come ad esempio scuole o accademia di arti e dei mestieri della cultura, alberghi diffusi, residenze d’artista, centri di ricerca e campus universitari, residenze sanitarie assistenziali (Rsa), dove sviluppare anche programmi a matrice culturale, residenze per famiglie, con lavoratori in smart working e nomadi digitali.

Punti cardine del progetto innovazione, digitalizzazione e sostenibilità che sarà valutato da un comitato tecnico istituito dal ministero con all'interno un rappresentante delle Regioni, uno dell’Anci e uno delle associazioni partecipanti al comitato coordinamento borghi che verificheranno la coerenza delle proposte presentate in base alle direttive del Pnrr. Il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta:

“Un’occasione unica per il rilancio di Farindola, delle sue radici e della sua comunità storica la possibilità di trasformare un patrimonio che rischia la dispersione in una risorsa diffusa ed a disposizione dei giovani e degli anziani, perché insieme tornino a parlare ed a condividere esperienze." Il vicesindaco Luca Labricciosa ha aggiunto che si tratta di una sfida storica per il paese, che oltre a poter diventare un volano turistico, potrà tornare ad essere un luogo per vivere, per lavorare, un luogo da ripopolare, con una prospettiva di vita ispirata dalle migliori qualità ambientali e sociali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rilancio di Farindola passa per il progetto "Fara" che punta ad intercettare i fondi del Pnrr

IlPescara è in caricamento