rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Bufera nella Lega in consiglio regionale: espulso Marcovecchio, altri 4 consiglieri si autosospendono

La decisione del consiglio federale del Carroccio, presieduto da Matteo Salvini, è stata presa all'unanimità

Il consigliere regionale Manuele Marcovecchio della Lega è stato espulso dal partito. Lo ha reso noto il partito dopo il consiglio federale presieduto dal segretario Matteo Salvini, che ieri sera all'unanimità ha deciso di espellere il consigliere regionale abruzzese per aver promosso e sostenuto iniziative politiche ed elettorali in contrasto con le decisioni del partito. Come riporta Adnkronos, Marcovecchio faceva parte dei cinque consiglieri che, da qualche giorno, si erano autosospesi dopo aver inviato una lettera allo stesso leader nazionale della Lega. Il provvedimento per ora ha riguardato solo il consigliere, mentre gli altri colleghi che si sono autosospesi sono Simone Angelosante, Antonietta La Porta, Fabrizio Monteparam e Antonio Di Gianvittorio che avevano denunciato lo scarso dialogo e condivisione degli obiettivi all'interno del gruppo consiliare leghista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera nella Lega in consiglio regionale: espulso Marcovecchio, altri 4 consiglieri si autosospendono

IlPescara è in caricamento