menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza sicurezza in centro a Pescara, Pettinari: "I commercianti sono esasperati"

I commercianti e i residenti si dicono esasperati per questa situazione e sono scesi in strada questa mattina, sabato 27 giugno, insieme a Domenico Pettinari del Movimento 5 Stelle

Torna d'attualità il problema sicurezza nelle vie del centro di Pescara con particolare riferimento al tratto di corso Vittorio Emanuele II nei pressi del terminal bus. 
I commercianti e i residenti si dicono esasperati per questa situazione e sono scesi in strada questa mattina, sabato 27 giugno, insieme a Domenico Pettinari del Movimento 5 Stelle.

Il vice presidente del consiglio regionale parla di «commercianti esasperati e abbandonati da Comune e Regione, la situazione è gravissima in corso Vittorio Emanuele II, è urgente potenziare il sistema di sorveglianza, ma il centrodestra non interviene».

In base a quanto riferiscono Pettinari e i commercianti della zona, «ciò che succede quotidianamente nel tratto che va tra Via Quarto dei Mille e via De Amicis è il fatto che sia costantemente occupato da persone in palese stato di alterazione, che trascorrono il proprio tempo importunando esercenti e avventori dei negozi, i quali subiscono così ulteriori danni pur essendo già nell'emergenza economica per il Coronavirus. Il problema è costituito dal fatto che consumano, e non è un eufemismo, fiumi di bevande alcoliche, tanto da risultare costantemente ubriachi e costituire una continua molestia per gli esercenti della zona, per gli avventori e per coloro che passeggiano lungo il corso costretti ad evitare la zona».

«Nelle ultime settimane», ricorda Pettinari, «alla molestia, si è aggiunta la violenza, infatti gli esercenti sono stati costretti a richiedere, non solo una volta, l'intervento della Forza Pubblica, per risse ed episodi di violenza. Tra le altre cose l'area è notoriamente luogo ove questi balordi violenti spacciano sostanze stupefacenti ed è giusto ricordare che la vicina piazza Santa Caterina è già divenuta nota alle cronache per i gravi episodi di violenza che si sono succeduti negli ultimi anni e il parcheggio antistante il Bingo è noto per la presenza, nelle ore serali, di parcheggiatori abusivi anche pericolosi. Ed è inaccettabile che tutto questo continui a ripetersi nell'assordante silenzio delle Amministrazioni comunali e regionali».

Il vice presidente del consiglio regionale chiede l'istituzione di un presidio fisso delle forze dell'ordine nella zona per ripristinare una situazione di sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento