rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Emergenza migranti a Pescara, guerra di cifre fra Alessandrini e Forza Italia

Non si placa la polemica relativa alla questione dell'arrivo di migranti in città. Dopo le rassicurazioni del sindaco Alessandrini, interviene nuovamente Sospiri di Fi: "Sono 400 i migranti in città, non 100"

Continua la polemica relativa alla possibile emergenza migranti a Pescara. Qualche giorno fa, Forza Italia con un sit in aveva denunciato l'arrivo di centinaia di rifugiati, un flusso destinato a proseguire nelle prossime settimane.

Il capogruppo alla Regione Sospiri aveva chiesto all'amministrazione comunale di intervenire e di diffondere le cifre esatte relative a questo afflusso. Il sindaco Alessandrini aveva prontamente replicato dichiarando che la situazione è ampiamente sotto controllo e che in città ci sono le strutture adatte ad ospitare i migranti inviati dal Ministero.

Ora Forza Italia torna nuovamente ad attaccare il sindaco, sostenendo che in realtà sono 400 i rifugiati ospitati e non un centinaio come sostenuto dal primo cittadino.

I profughi che attualmente sono già ospitati su Pescara e provincia sono 400 e non i 100 menzionati dal sindaco Alessandrini che, con i numeri forniti, ha dimostrato di non avere la benché  minima idea di quale emergenza si stia profilando per la città che amministra. È evidente che non  degnandosi neanche di rappresentare il nostro territorio nelle riunioni convocate in Prefettura,  Alessandrini non può sapere chi sono, dove si trovano, da chi vengono ospitati e perché. E questo  suo vuoto politico-amministrativo è una ragione in più per continuare la nostra campagna di  sensibilizzazione, affinchè la popolazione sia informata e preparata" ha dichiarato Sospiri.

"A questo punto è evidente che il sindaco Alessandrini o non sa più contare, o non ha la più pallida idea della  problematica, e questo forse è ancor più grave. Specie se consideriamo che il prossimo 21 agosto giungerà a scadenza il quinto bando della Prefettura sempre per reperire strutture per accogliere i  profughi e non sappiamo quanti ne verranno eventualmente assegnati a Pescara. Ovviamente Forza Italia non mollerà la presa e di nuovo chiediamo al sindaco Alessandrini di sedersi al tavolo con il Prefetto per dire che Pescara ha già fatto la propria parte e non può permettersi di accogliere altri profughi, né in strutture pubbliche, né tantomeno in quelle private che dovessero proporsi” ha concluso Sospiri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza migranti a Pescara, guerra di cifre fra Alessandrini e Forza Italia

IlPescara è in caricamento