rotate-mobile
Politica

Emergenza criminalità, Pescara Mi Piace chiede l'Esercito

Armando Foschi, esponente di Pescara Mi Piace, chiede l'intervento dell'esercito per fronteggiare l'emergenza criminalità che sta interessando la città e l'hinterland. "Ripristinare i militari in servizio fino al 2014"

Ripristinare i militari in servizio in città per fronteggiare l'emergenza criminalità a Pescara e provincia. E' la proposta lanciata da Armando Foschi di Pescara Mi Piace, dopo i fatti di cronaca avvenuti negli ultimi giorni.
Secondo Foschi, il sindaco Alessandrini deve chiedere al Ministero di far tornare i militari che per tre anni hanno pattugliato la città assieme agli agenti e militari delle altre Forze dell'Ordine.

"Ci sono anziani che stanno vivendo barricati in casa con le tapparelle abbassate anche di giorno, le finestre sbarrate, le porte chiuse a tripla mandata, prigionieri nella loro abitazione. E comunque i ladri riescono a forzare qualunque barriera. Per non parlare degli esercizi commerciali e degli uffici postali, svaligiati ogni giorno, un fenomeno che parte da Pescara e si sta allargando a macchia d’olio in tutta la provincia. Ora, le statistiche avranno sicuramente un valore, ma è altrettanto vero che siamo dinanzi a un’onda anomala di criminalità che va affrontata con misure straordinarie. E il primo passo va compiuto dal sindaco Alessandrini, di cui, invece, notiamo, anche in questa sede, un’assenza imbarazzante." ha dichiarato Foschi, aggiungendo che devono essere ripristinati i turni notturni della Polizia Municipale.

Infine, l'esponente di Pescara Mi Piace chiede anche che venga nominato il nuovo Prefetto, considerando che da più di un mese la sede è vacante dopo il pensionamento del dott. D'Antuono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza criminalità, Pescara Mi Piace chiede l'Esercito

IlPescara è in caricamento