rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Elezioni

Marsilio contro Travaglio: "Calunniato e violato il silenzio elettorale, dato mandato agli avvocati"

Il presidente uscente della Regione Abruzzo e ricandidato alle elezioni 2024, critica pesantemente le dichiarazioni fatte in particolare dal giornalista nella puntata di "Accordi & disaccordi" sul Nove, ribadendo di aver già smentito la notizia per cui sarebbe indagato

"Clamorosa e vergognosa violazione del silenzio elettorale sul canale 'Nove'. È andato in onda ieri sera durante la trasmissione 'Accordi & Disaccordi' condotta da Luca Sommi, un comizio condito di calunnie di Marco Travaglio, seguito a ruota dal giornalista Andrea Scanzi. In particolare Travaglio, noto diffamatore seriale più volte condannato per questo reato, mi ha calunniato descrivendomi, insieme a mia moglie, come indagato e condannato in primo grado per un reato che non ho mai commesso e per il quale non sono mai stato né indagato né tantomeno condannato".

A dichiararlo è il presidente della Regione uscente Marco Marsilio commentando quanto avvenuto nel corso della puntata di sabato della trasmissione. 

"Non si è mai assistito ad una cosa del genere in occasione di una tornata elettorale, a otto ore dall’apertura dei seggi - riprende Marsilio -. Ho già dato mandato al mio legale per tutelare me e la mia consorte sia in sede penale che civile (oltre che segnalare all'Agcom la violazione del silenzio elettorale). Solo pochi giorni fa  avevo smentito questa  notizia falsa e diffamatoria già pubblicata dal quotidiano ‘la Notizia’ e diffusa da giorni sui social, ma evidentemente per Travaglio ha più valore il clamore mediatico che il rispetto della verità e della dignità delle persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio contro Travaglio: "Calunniato e violato il silenzio elettorale, dato mandato agli avvocati"

IlPescara è in caricamento