rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Elezioni

Regionali, i giovani a sostegno del candidato presidente Luciano D'Amico: nasce "Generazione insieme"

Una compagine aperta che lavorerà a un programma che dia risposte alla loro generazione quello presentato a Pescara e intanto D'Amico visita l'istituto tecnico Agrario Cuppari di Alanno assicurandogli valorizzazione e potenziamento

Si chiama “Generazione insieme” ed è il coordinamento delle organizzazioni giovanili del Pd e delle realtà civiche cui si aggiungono le giovani amministratrici e i giovani amministratori che appoggeranno Luciano D'Amico, candidato alla presidenza regionale. Candidato che ha anche fatto visita all'istituto tecnico Agrario di Alanno al quale assicura un potenziamento e la valorizzazione.

La presentazione della nuova realtà è avvenuta nel comitato elettorale di piazza Unione. Un'associazione trasversale aperta e pronta ad ampliarsi e nata spontaneamente dall'interlocuzione tra consigliere comunale di Teramo Michele Raiola e il segretario dei Giovani democratici abruzzesi Saverio Gileno.

Componenti ne sono già proprio i Gd, Azione Under 30, Giovani in MoVimento, Giovani europeisti Verdi, Italia Viva, Articolo uno e Demos, oltre a una compagine civica e ai componenti della campagna Liberi subito. Alcuni tra i rappresentanti sono Alessio Costanzo Fedele, Alessandro Monaco, Beatrice Rosica, Paolo Caioni, Lorenzo Rotellini, Vincenzo Stuppia, Silvia Sbaraglia e Riccardo Varveri.

Si parte subito con incontri e confronti con i coetanei in tutte le province abruzzesi al fine di elaborare un programma di interventi dedicati alla qualità della vita di giovani, studentesse, studenti. Alcune delle criticità sono già in agenda e cioè trasporti, borse di studio, attività e luoghi culturali. Superarle, sostiene “Generazione insieme”, “sarebbe decisivo per rendere l’Abruzzo un territorio sempre più adatto alla costruzione di un progetto di vita”.

“Ho accolto da subito, con entusiasmo, il progetto delle giovani e dei giovani di 'Generazione insieme' – commenta D'Amico. Il loro contributo sarà centrale per l’elaborazione del nostro programma. Le questioni che pongono sono urgenti a tal punto da meritare tutta la determinazione possibile, con un approccio che ha il merito di avanzare proposte, per i giovani, che riguardano temi tradizionalmente esaminati e considerati appannaggio di altre età, quali ad esempio la sanità, o i trasporti”.
 

La visita all'istituto tecnico Agrario Cuppari di Alanno: le richieste e le risposte di D'Amico

Il candidato presidente ha anche visitato l'Agrario Cuppari di Alanno insieme al sindaco Oscar Pezzi, al vicesindaco Fabio Di Domizio, al presidente del consiglio comunale Silvio Basile e al consigliere Benito Franceschelli. D’Amico ha ricevuto sollecitazioni e richieste di attenzione sull’area industriale, l’istituto tecnico agrario, il convitto e i trasporti da e verso la scuola.

“Rappresenta una peculiarità che merita di essere valorizzata – afferma il candidato -. Le azioni da sviluppare riguardano il recupero di residenzialità, ovvero di tutti gli ottanta posti originariamente disponibili. Allo stato attuale in una struttura messa a disposizione dal Comune (il convitto è infatti chiuso dal terremoto del 2009) si è arrivati infatti ad allestire solo quaranta posti. Vanno trovate queste risorse e il veicolo del Fondo per lo sviluppo e coesione (Fsc) è una opportunità fondamentale. Mi auguro che non ci si lasci scappare questa possibilità”.

“Occorre parallelamente potenziare l’offerta formativa dell’istituto puntando sui percorsi post-diploma da aggiungere a quelli già in essere che riscuotono notevole interesse, visto che la popolazione studentesca arriva a totalizzare 240 studenti. Va poi migliorata – conclude - l’offerta dei trasporti e in particolare i collegamenti tra Cepagatti e l’area vestina verso Alanno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, i giovani a sostegno del candidato presidente Luciano D'Amico: nasce "Generazione insieme"

IlPescara è in caricamento