rotate-mobile
Elezioni

La complessa macchina amministrativa delle elezioni regionali: il dietro le quinte per arrivare pronti al voto

Una squadra di 30 persone tra dirigenti e dipendenti dell'ente ha lavorato e continua a lavorare per garantire il corretto funzionamento della macchina elettorale che porterà al voto oltre un milione e 200mila abruzzesi chiamati ad eleggere i 31 nuovi componenti dell'assise nei 634 seggi sparsi sul territorio

È sceso il silenzio elettorale in vista del voto di domenica 10 marzo, ma negli uffici della Regione si continua a lavorare per garantire il corretto funzionamento della macchina amministrativa che accompagna la tornata elettorale che alle urne porterà un milione 208mila 276 abruzzesi (dati del censimento effettuato al 15eimo giorno antecedente quello delle votazioni). Elettori che si potranno recare nei 634 seggi elettorali del territorio, di cui 13 ospedalieri, per votare ed eleggere i 31 nuovi membri del consiglio regionale: 7 consiglieri per l'Aquila, Teramo e Pescara e otto per Chieti. Oltre ai 29 consiglieri eletti nelle liste circoscrizionali, entrano a far parte di diritto dell’assemblea, il presidente eletto e il candidato alla carica di presidente che ha conseguito un numero di voti validi immediatamente inferiore.

Sono diversi i settori dell'amministrazione regionale coinvolti nell'organizzazione delle elezioni cui partecipano dirigenti e dipendenti regionali, della giunta e del consiglio, individuati con determinazioni del direttore generale. Un gruppo di lavoro composto da oltre 30 unità chiamate a portare a termine tutti gli adempimenti previsti dalla legge per arrivare pronti all'appuntamento.

Nelle settimane scorse il gruppo di lavoro ha provveduto, in base alle diverse competenze, alle molteplici attività e all’elaborazione degli atti funzionali occupandosi dell'iniziale accordo con la corte d'appello per la fissazione della data delle elezioni; dell’accordo con le prefetture per il supporto nel coordinamento delle attività dei Comuni; dell’accordo con il ministero dell’Interno per l’utilizzo del sistema informativo (piattaforma “Eligendo”) per l’elaborazione dei dati ufficiosi relativi allo spoglio; dell’emanazione delle Istruzioni per la presentazione delle candidature, nonché delle Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione (seggi); del presidio costante di un sistema di protocollo dedicato esclusivamente alle comunicazioni in entrata e in uscita relative alle elezioni; dell’emanazione delle circolari e delle comunicazioni per i Comuni, per i tribunali, per le Asl, per gli istituti scolastici, per le forze dell’ordine, necessarie e funzionali all’organizzazione complessiva delle elezioni; dell’acquisto degli stampati elettorali e delle schede elettorali; dell’organizzazione del trasporto del materiale elettorale presso le Prefetture, i Comuni, i Tribunali; dello scarto d’archivio delle schede elettorali riferite alle precedenti elezioni, per liberare lo spazio necessario alla conservazione delle schede elettorali della presente tornata elettorale; dell’elaborazione degli atti (dgr n. 40/2024) relativi alle modalità di rendicontazione delle spese sostenute dai Comuni e allo stanziamento delle somme necessarie (circa 4milioni 400mila euro) e dell’aggiornamento tempestivo del sito web con tutta la documentazione utile.

In occasione delle elezioni e dello spoglio che partirà subito dopo la chiusura dei seggi alle 23 all'Aquila, nella sede della Regione (Palazzo Silone) è stata allestita una sala stampa già aperta e che tale resterà fino all’arrivo dei dati ultimi relativi allo spoglio. Le varie fasi elettorali saranno documentate anche attraverso la diretta streaming a cura del Servizio relazioni esterne e comunicazione della giunta con riferimento ai dati ufficiosi elaborati dalla piattaforma ‘Eligendo’, messa a disposizione dal ministero dell’Interno su specifico accordo con la Regione Abruzzo. I dati ufficiali saranno comunque quelli comunicati dalla corte d’appello dell’Aquila, all’esito delle relative operazioni.

È previsto il collegamento dal portale della Regione Abruzzo sul profilo ufficiale Facebook e sul canale Youtube. Al Piano ‘zero’ di Palazzo Silone saranno a disposizione per i giornalisti delle testate giornalistiche accreditate, spazi adibiti ai collegamenti televisivi, con dotazione tecnica di luci e sfondi, corner attrezzati e postazioni destinate al lavoro dei redattori.

Per i cittadini sul sito della Regione Abruzzo è possibile trovare il link di guida al voto e seguire i dati aggiornati della piattaforma Eligendo disponibile anche in App. Possibile anche da apposito link anche consultare tutta la documentazione utile, compresi i curriculum dei candidati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La complessa macchina amministrativa delle elezioni regionali: il dietro le quinte per arrivare pronti al voto

IlPescara è in caricamento