rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Elezioni

Il capogruppo della Lega Vincenzo D'Incecco di nuovo in corsa per le regionali: al Circus il via alla campagna elettorale

Insieme al segretario regionale e sottosegretario Masaf Luigi D'Eramo ha tracciato un bilancio dei cinque anni di legislatura e parlato delle sfide future togliendosi anche qualche sassolino dalla scarpa su chi la Lega l'ha lasciata. Sul palco con lui anche la candidata Daniela Sulpizio

Ha dato a tutti appuntamento al Teatro Circus l'attuale capogruppo regionale della Lega Vincenzo D'Incecco per dare il via ufficiale alla campagna elettorale che lo vedrà ancora una volta candidato per la corsa a Palazzo dell'Emiciclo. Al suo fianco anche Daniela Sulpizio, commercialista e dirigente d'azienda anche lei candidata con il Carroccio alle elezioni del 10 marzo.

Sul palco anche il sottosegretario del Masaf (Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste) e segretario regionale della Lega Luigi D'Eramo.

“La grande partecipazione di oggi è la migliore testimonianza dell’ottimo lavoro svolto da D'Incecco, alla guida del gruppo consiliare regionale, per Pescara, per l'Abruzzo, per la Lega”, ha esordito D'Eramo rivolgendosi agli esponenti del partito locali e regionali, gli amministratori e i cittadini presenti. “Cinque anni fa, quando ci siamo insediati, la nostra era considerata una regione canaglia. Aveva una serie di maglie nere che avevano fatto perdere all'Abruzzo la credibilità negli scenari italiani ed europei. Non riusciva a spendere, ad esempio, i fondi comunitari destinati al settore agricolo con un danno enorme per le nostre aziende. In questi cinque anni – ha aggiunto - siamo riusciti invece a spenderli tutti. E ciò certifica la qualità dell'azione che la Lega ha portato avanti in consiglio regionale”. Nel rimarcare l'approvazione della rete sanitaria il segretario regionale guarda ora alla “sfida delle infrastrutture, dei trasporti e della logistica”.

Quindi le parole rivolte a D'Incecco con cui si è complimentato “per la preparazione, per il grande attaccamento al territorio e alla gente, per la coerenza” e alla Sulpizio “una donna straordinaria e piena di idee. Sono convinto che la sua preparazione professionale potrà dare un ulteriore contributo in termini di qualità alla nostra lista”, ha aggiunto

“Alla base del mio impegno politico c'è il sentimento autentico – ha quindi dichiarato l'attuale capogruppo regionale della Lega -. Ci sono il lavoro, la dedizione, l'umiltà e soprattutto l'impegno nel cercare di affrontare con forza, serietà e coraggio i problemi quotidiani, senza false promesse o bugie. La grande forza del gruppo della Lega è la capacità di aggregare e raggiungere importanti risultati a livello politico e amministrativo. In questa provincia, abbiamo colto l'obiettivo di avere tanti amministratori che si sono avvicinati alla Lega. Cinque anni fa sembrava impensabile un fatto del genere. Oggi, invece, è la realtà”.

“Nelle ultime elezioni provinciali di dicembre, quasi cento amministratori hanno scelto e votato Lega. Un risultato importantissimo per il partito. Un partito che in Abruzzo 6seianni fa non esisteva. In tanti ci abbiamo creduto e messo la faccia. In tanti ci siamo impegnati, girando ogni angolo della provincia e della regione e i risultati si sono visti”.

“Abbiamo portato avanti riforme importanti, che vedranno i frutti nei prossimi anni. Abbiamo riorganizzato una macchina regionale che era in panne – ha detto ancora tracciando un suo bilancio dell'attività in consiglio regionale -. Oggi ci apprestiamo ad affrontare i prossimi anni con cognizione ed esperienza e soprattutto con la volontà di risolvere i nodi ancora irrisolti. Avremmo un miliardo di fondi strutturali per le opere pubbliche, potremmo rivoluzionare la viabilità e le opere pubbliche. Tutto dovrà essere fatto, rispettando i territori”. Tra le sue priorità quindi le liste d'attesa e il sovraffollamento del pronto soccorso di Pescara.

L'occasione quello dell'avvio della campagna elettorale, anche per togliersi qualche sassolino dalle scarpe visto le tante uscite dal Carroccio di consiglieri eletti tra le sue fila nelle elezioni del 20219. “Una delle parole d’ordine di questo percorso, insieme all’umiltà, al lavoro, all’impegno, devono essere però la coerenza e l’attaccamento al partito. Purtroppo nell’ultimo periodo, abbiamo visto cose che non ci sono piaciute”, ha infatti detto D'Incecco.

“Ora bisogna dimostrare che la coerenza in politica paga e l’obiettivo è fare una campagna elettorale a viso aperto e con le scarpe buone, in mezzo alla gente, raccontando ciò che è stato realizzato. Deve essere chiaro che c’è qualcuno che, a differenza di altri, ha intrapreso 6 anni fa un percorso e lo vuole portare a termine con la stessa dedizione. Solo così si potrà ottenere un grande risultato. Oggi lanciamo la sfida”. “Una sfida - ha concluso la candidata Sulpizio - per me nuova ed entusiasmante. Lavorerò come faccio tutti i giorni nella mia professione. Non per raggiungere consensi a breve termine, ma per ottenere lunghi e solidi risultati a lungo termine con la determinazione e volontà che mi contraddistinguono”.

Il teatro Circus-avvio delal campagna elettorale del capogruppo regionale della Lega Vincenzo D'Incecco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capogruppo della Lega Vincenzo D'Incecco di nuovo in corsa per le regionali: al Circus il via alla campagna elettorale

IlPescara è in caricamento