rotate-mobile
Elezioni

Il leader Paragone presenta i candidati in Abruzzo della lista Italexit

La presentazione dei candidati si è tenuta nell'Aurum di Pescara nel pomeriggio di oggi, mercoledì 31 agosto

Presentazione dei candidati delle liste di Italexit per le prossime elezioni politiche del 25 settembre nell'Aurum di Pescara con la partecipazione del leader Gianluigi Paragone.
Hanno partecipato anche il professor Giovanni Frajese e il senatore William De Vecchis mentre a presiedere la presentazione è stata la coordinatrice regionale Enza Blundo.

«L’evento», si legge in una nota, «darà il via alla campagna elettorale sul territorio per le elezioni politiche del 25 settembre, campagna che si preannuncia breve nei tempi ma intensa nei contenuti: ItalExit sarà in prima fila, fra le altre cose, per la difesa delle libertà individuali, della Costituzione italiana, contro Green Pass, identità digitale e strapotere delle multinazionali, e si batterà per difendere i lavoratori, per tutelare il Made in Italy e per proteggere il potere d’acquisto degli italiani dal caro energia e dalle speculazioni».

Frajese ha sottolineato di essere particolarmente legato all’Abruzzo: «A me piacciono le montagne, e quando posso tendo ad andare in alto per cercare un po' di silenzio e raccoglimento e l’Abruzzo è una meta che prediligo perché può e sa offrimi questo. D’altronde questa bellissima regione è una terra di eremi e di santi, e volevo ricordare a tal proposito la figura di San Camillo De Lellis, di Bucchianico, paese qui vicino. Egli ci ha lasciato la nozione del vedere nel malato l’immagine stessa del Cristo Crocifisso, quindi la sacralizzazione di quello che è l’impegno del medico, di approcciarsi quindi al paziente nella maniera più degna, più alta possibile, quasi sacrale non Anglosassone, insomma, non freddo, né meccanicizzato, che non trasformi le persone in numeri, esattamente come invece è stato fatto in questo momento. C’è un vento di verità che spinge affinché si sappia la verità sui dati della pandemia, le scelte che sono state fatte, i problemi collegati con la vaccinazione, la sperimentazione come è stata fatta. Io ho scelto ItalExit perché Gianluigi è uno che mantiene sempre la parola ed una persona che tu conosci e mantiene sempre la parola e dice ciò che fa per me ha una sua importanza e noi siamo qui per mantenere la parola data verso i nostri cittadini e la costituzione». 

Capolista al proporzionale del Senato è Massimo Pietrangeli, pediatra neonatologo e omotossicologo. Presidente dell'associazione sindacale ippocratica Sisani e co-fondatore della Sim, Società italiana di Medicina. Da sempre impegnato contro i conflitti d'interesse in campo medico e della Libera scelta terapeutica. 
Candidata al proporzionale è pure la coordinatrice regionale in Abruzzo per il partito Italexit per l'Italia, Rosetta Enza Blundo, di professione insegnante. È stata promotrice e relatrice dell'indagine conoscitiva sui minori fuori famiglia nel precedente ruolo di parlamentare e vicepresidente della commissione Infanzia e adolescenza. Segue poi Lorenzo Valloreja saggista e giornalista, 47 anni, originario di Pescara e presidente dell'associazione degli italiani amici della Russia. 
Candidati al proporzionale del Senato sono anche Francesco Caccavo, dottore commercialista, 55 anni, sposato con 3 figli, residente a Pineto, revisore dei conti ed esperto di finanza; Mario (detto Marius) Creati, di Popoli residente in Pescara, 50 anni, operatore moda&costume, imprenditore, giornalista free lance, poeta, artista polifunzionale e Coordinatore area metropolitana di Pescara; Alessia Lalli, dottore commercialista ed esperto contabile, originaria di Termoli con domicilio lavorativo a Montesilvano. È tesoriere regionale in Abruzzo di Italexit per l'Italia.  
Nell'uninominale abbiamo l'Avvocato Aldo Di Bacco, 58 anni, originario di Pratola Peligna. Al proporzionale della Camera i candidati sono: la capolista Giorgia Gonnelli, 27 anni, collaboratrice parlamentare e laureanda in giurisprudenza; Francesco Terra, italogiapponese, 48 anni, avvocato del foro di Pescara; Damiana Fiammenghi, 37 anni, laureata in Scienze della Comunicazione, Travel & Operations Specialist alla As Roma; Domenico Liberati, 50 anni, di professione ingegnere e originario di Pescara. Nel proporzionale camera anche: il coordinatore provinciale di Chieti, Andrea Di Ciano, perito informatico, esperto di cyber security e servizi di sicurezza e vigilanza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il leader Paragone presenta i candidati in Abruzzo della lista Italexit

IlPescara è in caricamento