rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Elezioni

Autonoma differenziata, D'Alessandro (IV) invita il presidente De Luca in Abruzzo: "La sua battaglia è anche la nostra"

Per il coordinatore regionale di Italia Viva che parla a nome della lista "Riformisti e civici" che sostiene il candidato presidente Luciano D'Amico, le parole del governatore della Campania denunciate da Marsilio con una lettera invita al presidente della Conferenza delle Regioni, "possono essere battute infelici, ma restano tali e la sua battaglia fa paura"

Il coordinatore regionale di Italia Viva invita il governatore Vincenzo De Luca in Abruzzo replicando così al presidente della Regione Marco Marsilio che ha scritto insieme ad altri 12 governatori al presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga per chiedere di censurare il comportamento di De Luca che in occasione della manifestazione contro l'autonomia differenziata avrebbe insultato la premier Giorgia Meloni.

“Le battute possono essere offensive, ma di battute si tratta e tra persone civili si chiude la vicenda. Ma la battaglia di De Luca contro l'autonomia differenziata fa paura. Marsilio ha tradito l'Abruzzo votando a favore della riforma leghista, De Luca sta difendendo anche noi”, afferma.

“De Luca venga in Abruzzo da presidente di Regione, da uomo del sud. Giriamo l'Abruzzo con una scopa per spazzare via chi ci ha 'svenduti' sui tavoli romani, Marsilio, che, approvando l'autonomia differenziata, ha compromesso il futuro della nostra Regione, dei nostri figli, della nostra scuola e della nostra sanità”. “Marsilio – conclude - non è stato solo inutile, ma è stato dannoso, deve essere metaforicamente 'spazzato' via con una scopa simbolica, che arriva fino alle urne”. Dichiarazioni quelle di D'Alessandro rilasciate anche a nome della lista “Riformisti e civici” che sostiene la candidatura di Luciano D'Amico (Patto per l'Abruzzo) alle elezioni del 10 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonoma differenziata, D'Alessandro (IV) invita il presidente De Luca in Abruzzo: "La sua battaglia è anche la nostra"

IlPescara è in caricamento