menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

M5S, parlano gli attivisti certificati: "Chi ha sbagliato lo ammetta"

Gli attivisti chiedono un incontro urgente con Di Maio e annunciano che, qualora questo loro appello dovesse rimanere inascoltato, "siamo disposti a interrompere le nostre attività sui territori"

Dopo la batosta ricevuta alle ultime elezioni regionali, il gruppo degli attivisti certificati del M5S abruzzese chiede al capo politico Luigi Di Maio una riunione regionale urgente per analizzare la sconfitta elettorale.

"Poichè non siamo stati coinvolti nelle scelte della conduzione della campagna elettorale e poichè il programma elettorale non è stato condiviso con la base, troviamo che chi ha sbagliato perlomeno lo ammetta - informa una nota - Invece si continua con arroganza a ignorare le richieste degli attivisti che ormai da diversi anni sacrificano parte del loro denaro e del loro tempo libero senza avere nulla in cambio".

E ancora:

"Bisogna cambiare modo di agire, abbiamo bisogno che il Movimento ci metta a disposizione degli spazi dove poterci riunire e confrontarci e ci fornisca i mezzi per effettuare un'efficace comunicazione, e abbiamo bisogno di essere guidati non da persone al comando, ma da umili portavoce capaci di ascoltare la base, nel principio della democrazia dal basso, e di mettere a frutto l’intelligenza collettiva di un’intera, grande comunità, valorizzando la capillare conoscenza dei fatti e delle persone da parte dei territori".

Gli attivisti certificati concludono annunciando che, qualora questo loro appello dovesse rimanere inascoltato, "siamo disposti a interrompere le nostre attività sui territori". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento