rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Elezioni

Elezioni Politiche, Maurizio Lupi: "L'Abruzzo è terra di moderati, ci aspettiamo un grande risultato"

Il leader della lista di centrodestra "Noi Moderati" illustra il programma e sulla colazione aggiunge: "Abbiamo sottoscritto un patto, noi portiamo concretezza, serietà, competenza, responsabilità"

“In Abruzzo ci aspettiamo un grande risultato. In questa terra abbiamo le nostre radici, anche il sottoscritto è abruzzese e l'Abruzzo deve tornare ad essere, e con la presidenza di Marisilio si sta lavorando su questo, ad essere una delle regioni di eccellenza del Nostro Paese. E' terra di moderati, di persone che non aspettano che altri risolvano i problemi, non si piangono addosso; si rimboccano le maniche e vogliono essere protagonisti con il cuore, la testa e la forza delle proprie gambe e delle proprie braccia. Questa è l'idea dei moderati che sono questo pilastro fondamentale della politica italiana. Per questo siamo nel centrodestra: per essere determinanti e portare questi valori”.

A dirlo Maurizio Lupi alla guida della lista “Noi moderati”, compagine di centrodestra, alle elezioni di domenica 25 settembre, in occasione dell'incontro tenutosi nella sala consiliare di Pescara. Una colazione, quella della lista, che mette insieme Noi con l'Italia, Unione di Centro, Italia al Centro e Coraggio Italia.

Una lista nata all'interno del centrodestra, aggiunge, “per portare concretezza, serietà, competenza, responsabilità. Tutti contenuti che danno forza al governo e che solo la lista 'Noi moderati' può dare come apporto. Chiediamo con forza agli elettori, proprio per far pesare di più nel governo del centrodestra dal 26 settembre, i moderati d'Italia”.

Un programma dalla visione europeista quello della lista e articolato in 14 punti con, tra i più importanti, afferma lo stesso Lupi, la scuola “il pilastro su cui investire, la famiglia, la natalità il lavoro e i giovani. Quindi le infrastrutture strategiche, le riforme istituzionali (da quella della giustizia a quella della pubblica amministrazione), un fisco equo, la sicurezza il contrasto all'immigrazione illegale, la tutela della salute, lo stato sociale, la valorizzazione del Made in Italy, la sfida all'autosufficienza energetica, l'ambiente e l'agricoltura.

A chi gli chiede delle fratture all'interno del centrodestra replica: “basta con questi luoghi comuni. La coalizione di centrodestra governa l'Italia ed è insieme da 30 anni. Governa la maggior parte delle regioni, abbiamo sempre governato insieme e abbiamo sottoscritto, contrariamente agli altri, insieme a Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, un programma in comune. Quel programma è il nostro patto per governare l'Italia. Per noi moderati le priorità sono la scuola, la famiglia, la natalità, il lavoro e i giovani. Su questo ci vogliamo confrontare e chiediamo in questi due giorni di campagna elettorale al centrosinistra di smetterla con la descrizione del mostro, del male assoluto per cui se vince Giorgia Meloni e guida il governo ci sarà la catastrofe in Italia. Tirano per la giacca Draghi – conclude Lupi -, imparino almeno da Draghi che ha detto con molta chiarezza 'votate, votate, votate' e qualunque governo gli elettori sceglieranno avrà l'autorevolezza per portare l'Italia al 2027 ed aiutare l'Europa ad essere protagonista”.

Con la lista “Noi Moderati” gli abruzzesi candidati al proporzionale alla Camera dei deputati sono Daniele D’Angelo; Manuela Fini; Antonello Antonelli e Mariastella D’Orazio. Quelli al proporzionale al senato Andrea Maria Colalongo; Chiara Mancinelli e Francesco Saturni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Politiche, Maurizio Lupi: "L'Abruzzo è terra di moderati, ci aspettiamo un grande risultato"

IlPescara è in caricamento