rotate-mobile
Elezioni

Elezioni, il senatore Gasparri: "Forza Italia sarà decisiva e dedicheremo a Berlusconi le vittorie di Pescara e Montesilvano"

Il capogruppo al senato degli Azzurri ha fatto tappa nelle due città dove si rinnovano i sindaci parlando anche di europee e dicendosi certo che nella vittoria del centrodestra il partito farà la differenza: "A Pescara mi aspetto di toccare il 20 per cento, a Montesilvano la coalizione dovrà vincere almeno con il 70 per cento delle preferenze"

“Forza Italia si rivelerà decisiva sia alle elezioni europee che alle amministrative nella vittoria della coalizione di centrodestra. A Pescara mi aspetto di toccare il 20 per cento, a Montesilvano la coalizione dovrà vincere almeno con il 70 per cento delle preferenze. Sono queste le due telefonate che mi aspetto di ricevere a conclusione dello spoglio e dedicheremo le nostre vittorie al Presidente Berlusconi nel primo anniversario della scomparsa, il prossimo 12 giugno”.

A dirlo il capogruppo di Forza Italia al senato Maurizio Gasparri che nel tour elettorale ha fatto tappa tra Pescara e Montsilvano per sostenere i candidati alle europee Antonella Ballone e Eliseo Iannini e i candidati sindaci del capoluogo adriatico Carlo Masci e della limitrofa città costiera Ottavio De Martinis. Una tappa che ha visto anche la presenza del presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri che è anche coordinatore provinciale del aprtito e l'onorevole e coordinatore regionale degli Azzurri Nazario Pagano.

La prima tappa di Gasparri è stata al Sea River di Pescara per l'evento organizzato dal capogruppo uscente di Forza Italia al Comune di Pescara Roberto Renzetti, alla presenza anche di alcune candidate al Consiglio comunale, ossia il medico Vittoria D’Incecco, Antonina Sciacca, dipendente della Asl, origini siciliane, e la dirigente dell’Agenzia delle Entrate Enrica Pace. Presenti anche il consigliere uscente e non ricandidato e cioè il presidente della commissione zmbiente Ivo Petrelli, i candidati alle europee Ballone e Iannini, quest’ultimo accompagnato dall’ex sindaco de L’Aquila Biagio Tempesta oltre che ovviamente i candidati sindaci.

“Ottima la scelta della location odierna – ha osservato Sospiri -, che ci permette di vedere l’area fluviale che sarà oggetto di intervento nella seconda giunta Masci, la quale avrà il compito di portare a conclusione la straordinaria ondata di cantieri già in corso per cambiare il volto della città. Fanno sorridere i sondaggi diffusi nelle ultime ore dal Pd, mi limito a osservare che arrivano dalla stessa casa sondaggi e dallo stesso politico che appena due mesi fa, in occasione delle regionali, avevano attestato un vantaggio sicuro del candidato D’Amico sull’uscente Marsilio, sostenendo che occorreva attendere l’esito delle urne solo per poter quantificare l’entità di quel vantaggio. E sappiamo tutti com’è finita – ha aggiunto -. Noi siamo quelli rimasti coerentemente accanto a Maurizio Gasparri, anche in tempi difficili, anche dopo la morte del Presidente Berlusconi che ci ha reso più forti e compatti”.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“Non siamo abituati a correre per partecipare – ha sottolineato Renzetti -, ma per vincere al primo turno” con Pagano e Masci che hanno ricordato come Forza Italia “storicamente vicino al mondo dell’impresa e della produzione. Ora lavoriamo per la riqualificazione delle aree di risulta, dove sorgerà la sede più prestigiosa della Regione e non i palazzi che avrebbe voluto la sinistra. E sarà possibile grazie alla stessa coalizione di centrodestra capace di realizzare un ospedale covid in un mese”.

“Lezioni di femminismo dalla sinistra non le prendiamo – ha quindi affermato Gasparri – visto che siamo i primi ad avere sostenuto la scelta di un premier donna. All’amico Roberto Renzetti rivolgo l’augurio di rientrare in consiglio per assumere ruoli adeguati, all’amico Carlo Masci rinnovo la mia stima, so quanto ha concretamente fatto per la riqualificazione delle periferie, un impegno intenso che però non gli ha mai fatto trascurare la presenza identitaria in Forza Italia, con la capacità di creare una squadra di governo, di coesione e unità, di amicizie, che gli consentirà di continuare a guidare Pescara”.

“Abbiamo avuto un anno intenso, Berlusconi ci ha lasciato il 12 giugno dello scorso anno, e Forza Italia, invece di evaporare, ha dimostrato che Berlusconi ha lasciato una grande eredità politica dietro di sé, ha unito sentimenti diffusi, e ha permesso al centrodestra di unirsi – ha detto ancora il senatore -. Di fatto l’alternativa alla sinistra non è esistita fino alla stagione del 1994, per questo Berlusconi è stato tanto avversato, ed è stato vittima di aggressioni. Eppure oggi il presidente Berlusconi continua a vincere anche dopo la sua scomparsa, pensiamo che il libro di Paolo Del Debbio su Berlusconi, con alcune pagine scritte di suo pugno, negli ultimi giorni, con la calligrafia incerta di chi vive con il dolore, è stato in cima alle classifiche per settimane, così come la serie Netflix docufilm su Berlusconi giovane, dagli inizi al ’94, è stata tra le più viste nella storia”.

“Oggi – ha detto ancora Gasparri - è importante anche essere presenti in Europa, e portare l’Abruzzo in Europa con i suoi rappresentanti, perché dobbiamo avere forza per correggere le direttive su casa, auto e agricoltura. Se saremo i primi in Europa, la presidenza potrebbe spettare al Partito Popolare Europeo, e perché no a Tajani, una presidenza che ci permetterà anche di intervenire sulle aste delle imprese balneari”.

Quindi la tappa di Montesilvano che ha visto anche la presenza dell'assessore e vicesindaco uscente Paolo Cilli. “A Montesilvano dobbiamo arrivare oltre il 70 per cento al primo turno”, ha ribadito il senatore di Forza Italia parlando poi del rilancio del turismo, dell’accoglienza, della Ferrovia.

L'ultima tappa l'ha fatta al Caffè Letterario con i candidati Isabella Del Trecco e Alessio Di Pasquale. “In occasione delle regionali Forza Italia ha sfiorato il 15 per cento in Abruzzo, il 17 per cento a Pescara, ora dobbiamo arrivare al 20 per cento, in Europa dobbiamo essere primi per prendere la penna in mano e riscrivere le direttive. Vogliamo dedicare a Berlusconi la vittoria dell’8 e 9 giugno-  conclude - quando lo ricorderemo a un anno dalla scomparsa il 12 giugno”.

L'incontro con il senatore Gasparri a Montesilvano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il senatore Gasparri: "Forza Italia sarà decisiva e dedicheremo a Berlusconi le vittorie di Pescara e Montesilvano"

IlPescara è in caricamento