menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picciano: elezioni 2011, intervista a Vincenzo Catani

Vincenzo Catani, candidato sindaco per la lista "Insieme in Comune" espone le priorità di Picciano: risolvere il problema dei parcheggi, eliminare le pluriclassi e creare uno sportello in comune

Per la lista “Insieme in Comune” abbiamo intervistato il candidato sindaco Vincenzo Catani.

Quali sono i punti fondamentali del suo programma elettorale?
“Il primo problema da affrontare è la creazione di una circonvallazione all'altezza di Viale dei Pini, che si trova all'ingresso del paese, con annessione di giardini e parcheggi. La realizzazione di un'area riservata ai parcheggi è prevista anche per Piccianello. Altro provvedimento previsto è la creazione di un nuovo prg, dal momento che quello attuale risale al 1997 e da allora non ha mai subito revisioni. Il nostro proposito è avvicinarci il più possibile al sociale, prestando attenzione alle richieste provenienti da tutti i cittadini. Per questo vogliamo aprire uno sportello in comune per ascoltare le proposte che potrebbero suggerire i cittadini o i bisogni esposti dalle famiglie più disagiate.”

Come giudica la situazione attuale di Picciano?
“La situazione del paese dal punto di vista lavorativo è problematica: mancano posti di lavoro e le poche aziende presenti sul territorio sono molto piccole e non sono in grado di soddisfare le richieste di occupazione dei residenti. Essendo Picciano un paese prettamente agricolo, è necessario valorizzare i prodotti tipici locali e dare maggior lustro ai numerosi ristoranti presenti sul territorio.”

Perchè i cittadini dovrebbero votarla?
“Sono un volto nuovo. Per molti anni sono stato consigliere di opposizione e ho lavorato attivamente per il  mio paese, riportando ben 300mila euro di contributi. Di questi 200mila sono stati spesi per riparare una frana in Viale dei Pini. La frana, presente ormai da anni, non permetteva neppure di raggiungere il cimitero. 100mila euro sono stati impiegati per l'allargamento di Contrada Paglieri, rendendo in tal modo più agevole la percorrenza di questa strada.”

Se dovesse essere eletto, quali sarebbero le tre priorità che affronterebbe?
“Il primo problema che tenterei di risolvere è quello della scuola elementare. A causa della mancanza di bambini sono state formate delle pluriclassi. I genitori però genitori sono contrari a questa soluzione poiché ritengono che si crei confusione e le maestre non riescono a seguire gli alunni come dovrebbero. Il nostro obiettivo è cercare di far iscrivere nella nostra scuola i bambini dei paese limitrofi per evitare così la formazione delle classi miste. Per realizzare questo progetto ci siamo già accordati con l'amministrazione comunale di ColleCorvino. In secondo luogo proponiamo di creare uno sportello di ascolto in comune, come spiegato nelle prima domanda. Altro progetto molto importante è proseguire i lavori di costruzione dell'arteria di Viale dei Pini e di Contrada La Costa a Piccianello, per risolvere l'annoso problema dei parcheggi. Inoltre ci batteremo attivamente per bloccare i lavori di costruzione della centrale termoelettrica in Contrada Le Piane sempre a Piccianello. Abbiamo anche costituito un comitato di 30 persone preposto al controllo giornaliero dell'avanzamento dei lavori della centrale.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento