Sicurezza, lavoro e ambiente, le carte vincenti di Giovanni Ciasullo

Giovanni Ciasullo, presenta i punti cardine della sua lista per le provinciali. Il candidato de La Destra mette in risalto il patriottismo e il nazionalismo del suo partito. Le sue priorità riguardano lavoro, sicurezza e ambiente

Ciasullo, 43 anni, è perito industriale con specializzazione in informatica industriale. Fino al 1998 alla direzione generale Gruppo Multinazionali, dal 98 svolge il suo lavoro di imprenditore in un’azienda di ingegneria per sviluppo processi high tech. È segretario provinciale de La Destra di Storace per Pescara.

Quali saranno a suo avviso i punti cardine della nuova giunta provinciale?

1 Riorganizzazione del piano urbanistico provinciale e sistemazione delle arterie viabili principali.
2 Controllo e sistemazione dell'alveo dei fiumi Tavo, Saline, Pescara, Alento.
3 Riqualificazione delle acque del fiume Pescara a partire da Popoli .
4 Piano di formazione e correlazione delle scuole di ogni ordine e grado con il mondo del lavoro.
5 Controllo sistematico degli immigrati a mezzo di un censimento su tutta la provincia.
6 Coordinamento dei comuni nel merito della promozione delle eccellenze agrarie/agricole/vitivinicole/Casearie/olivicole.
7 Apertura di uno sportello telematico per l'occupazione coordinato tra provincia comunie e aziende.

Riguardo la questione ambientale, l’Abruzzo da polmone verde d’Italia e d’Europa a regione ad alto tasso d’inquinamento. Penso alla discarica di Bussi e agli altri casi. Come si porrà rispetto a questi problemi?


La discarica di Bussi, e la relativa situazione dello stabilimento Solvay di Bussi, sono un problema di carattere ambientale di portata eccezionale.
Sentita la popolazione di Bussi e alcuni degli operai della fabbrica, la politica non poteva non sapere cosa accadeva nel sito data la diretta correlazione tra amministrazioni comunali, provinciali e la direzione dello stabilimento medesimo.
A Bussi la gente muore di leucemia, broncopneumopatie, avvelenamento per prolungata esposizione ad agenti chimici deleteri per la salute.
Attualmente nonostante nel '92 venne varata la legge Merli, la produzione della soda vede ancora impegnati una ottantina di celle di separazione a mercurio, le quali sarebbero dovute essere sostituite da celle a membrana .Il mercurio e' stato bandito come agente chimico ma continua ad essere utilizzato.
Il fiume Tirino superiore fornisce 5 metri cubi al secondo di acqua per la centrale idroelettrica che alimenta lo stabilimento, oltre all'energia prodotta dalla centrale turbogas.
Queste acque vengono poi rimesse tal quali nel fiume Tirino inferiore.
La provincia dovrà farsi promotrice di una serie di attività atte alla riqualificazione di ogni situazione, anche in coordinamento con gli enti competenti .
Tutti coloro che verranno identificati come matrici dei problemi o latori di azioni relative allo stato delle cose dovranno essere allontanati dalla possibilità
di gestire situazioni che li vedono del tutto non competenti .

Stabilizzazione dei precari alla provincia di Pescara. Cosa pensa a proposito delle politiche di contrasto al problema? Come pensa di agire sul tema?

Il precariato abruzzese dipende grandemente dalle condizioni contrattuali definite dal governo nazionale con le associazioni di categoria.
Nessuna azione potrà essere intrapresa con successo, se prima l'Abruzzo e la provincia di Pescara, non potranno godere di leggi ad hoc per l'assunzione e l'impiego
di personale e la riqualificazione del medesimo in base alle nuove tecnologie.

Immagini che nessuna delle liste raggiunga il 50% al primo turno. Con chi cercherebbe un’alleanza nell’eventuale ballottaggio e su quali basi?


Con nessuno. A mio modo di vedere dato anche il fatto che La Destra ha deciso di correre autonomamente, sarebbe un tradimento verso l'elettorato il fatto di "vendere" dei voti per trarre dei vantaggi personali .Date le situazioni emerse a carico di entrambi i poli non ho alcuna intenzione di sentirmi responsabile del procrastinare nel tempo la presenza di incapaci nella pubblica amministrazione.

Immagini di essere eletto Presidente della Provincia e di poter fare subito 5 cose. Quali sarebbero le sue priorità?


1 Aumento della capacità della polizia provinciale e coordinamento della stessa con ogni tipo di forza dell'ordine dello Stato italiano, compresa
la forestale , istituzione di un corpo di guardie fluviali provinciali, in coordinamento con le ASL ed i laboratori per il controllo dello stato della acque.
2 Aumento della sicurezza dei cittadini, a mezzo censimento controllo ed espulsione di chiunque si trovi irregolarmente nel territorio della provincia.
3 Riqualificazione delle aree urbane di tutti i 46 comuni della provincia , ed istituzione di un ente per la manutenzione preventiva e correttiva della viabilità.
4 Istituzione di una rete telematica interprovinciale per la gestione di ogni comunicazione nel territorio, ivi compresa la graduatoria del collocamento di coloro
in cerca di lavoro .
5 Riqualificazione ambientale e promozione turistica ed enogastronomica dei prodotti abruzzesi delle coste e dell'entroterra .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

Torna su
IlPescara è in caricamento