rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Elezioni

Partita chiusa per le comunali: un esercito di circa 450 candidati per la corsa a quattro a Palazzo di Città

Inizia ufficialmente la corsa a Palazzo di Città con la deposizione delle liste. Già ufficializzati da alcuni i nomi di chi correrà con tante riconferme sia nel centrodestra che nel centrosinistra. La sfida è tra Masci (centrodestra), Costantini (centrosinistra), Pettinari (coalizione civica) e Fusilli (Stati Uniti d'Europa)

Partita chiusa per il deposito delle liste in vista delle elezioni comunali dell'8 e il 9 giugno e a Pescara la corsa di conferma a quattro con il candidato sindaco del centrosinistra Carlo Costantini che rende noti i nomi dei 153 candidati consiglieri delle cinque liste che lo sostengono (Carlo Costantini sindaco di Pescara; Faremo grande Pescara”; Partito Democratico; Movimento 5 Stelle; Alleanza Verdi Sinistra-Radici in Comune).

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Già presentati alla stampa i 32 candidati della lista Stati Uniti d'Europa del candidato Gianluca Fusilli, mentre si attende l'ufficialità dei nomi inseriti nelle sei liste del centrodestra che sosterranno il Masci-bis (Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, Pescara Futura, Masci Sindaco per Pescara Unica 2024 e Udc), e dell'ex vicepresidente del consiglio regionale Domenico Pettinari che con ha due liste a sostenere il suo progetto civico (Pettinari sindaco e Cittadini per Pescara).

Ci sono praticamente tutti gli esponenti dell'attuale amministrazione nella nuova corsa elettorale a sostegno di Masci a cominciare dagli assessori uscenti come Alfredo Cremonese e Nicoletta Di Nisio per fratelli d'Italia, Maria Rita Carota, Isabella Del Trecco e Patrizia Martelli per Forza Italia, e Luigi Albore Mascia (Pescara Futura). Per Forza Italia nuova tornata elettorale anche per il presidente del consiglio comunale uscente Marcello Antonelli, il consigliere comunale Fabrizio Rapposelli e Massimiliano Pignoli cui nelle ultime ore si è aggunta anche l'ex deputata Vittoria D'Incecco uscita dal Pd. Spicca, come sottolinea l'agenzia Ansa, anche il nome dell'ex questore di Pescara Francesco Guglielmo Misiti tra le fila di Forza Italia. Ci riprova anche n l'attuale vicesindaco Adelchi Sulpizio di nuovo in corsa con la Lega.

Tanti i volti noti del consiglio comunale uscente anche tra i 153 nomi dei candidati a sostegno di Carlo Masci che, come detto, li presenterà ufficialmente sabato 11 maggio insieme a Luciano D'Amico, il conisgliere regionale che ha tentato di scalzare il presidente Marco Marsilio alle ultime regionali.

Il Pd si ripropone compatto con in lista il capogruppo uscente Piero Giampietro e i “compagni di banco” Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli, Marco Presutti e Giovanni Di Iacovo. Tra i candidati del Partito democratico anche l'ex consigliere comunale Fabrizio Perfetto e Claudio Mastrangelo, componente della segreteria nazionale dei Giovani Democratici. In cerca di conferma anche Marinella Sclocco che si candida alle comunali nella lista del candidato sindaco dove compaiono anche i nomi di Donato Di Matteo e Piernicola Teodoro.

Compatto anche il Movimento 5 Stelle che sostiene pure il candidato del centrosinistra con i consiglieri uscenti Paolo Sola, Massimo Di Renzo e Marco Romano, entrato a Palazzo di Città nel rush finale al posto di Erika Alessandrini eletta in Regione, di nuovo candidati.


L'agenzia Ansa ricorda i numeri delle elezioni 2019 quando a correre contro Carlo Masci c'era anche Carlo Costantini, al tempo però con un suo progetto civico. L'attuale sindaco vinse al primo turno con 32mila 766 preferenze, pari al 51,33 dei consensi.

Il Pd, con Marinella Sclocco candidato sindaco, si fermò al 22, 87 per cento, il M5s al 12,94 per cento. Costantini ottenne il 6,35 per cento delle preferenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita chiusa per le comunali: un esercito di circa 450 candidati per la corsa a quattro a Palazzo di Città

IlPescara è in caricamento