menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, consiglieri eletti: Simone D'Angelo farà ricorso al Tar

Il candidato alle ultime elezioni comunali è il primo degli esclusi dopo il riconteggio dei voti ed annuncia su Facebook l'intenzione di ricorrere al Tar

A seguito del riconteggio dei voti dei consiglieri comunali, avvenuto prima della proclamazione ufficiale degli eletti di questa mattina a Pescara, il candidato Simone D'Angelo ha avuto l'annullamento di nove voti finendo a parimerito con il candidato Andreelli che però è stato eletto tenendo conto del criterio dell'ordine alfabetico.

Lo stesso D'Angelo ha spiegato i motivi alla base della sua esclusione dall'attuale consiglio comunale, con un post su Facebook ed ha annunciato di voler presentare ricorso al Tar:

Vi comunico ufficialmente che, a differenza di quanto comunicato in sede di scrutinio, il sottoscritto NON è stato proclamato e quindi FUORI dal Consiglio Comunale di Pescara.

La motivazione è che la Commissione Elettorale preposta al riconteggio ha ANNULLATO al sottoscritto 9 VOTI PRECEDENTEMENTE VALIDI, confrontando i verbali delle varie sezioni.

Pertanto, con 360 voti definitivi, risulto a pari voti con il terzo della lista, che sarà in Consiglio Comunale al mio posto PER ORDINE ALFABETICO. Non mettendo assolutamente in dubbio la malafede del provvedimento sopra esposto, ho diritto di fare ricorso al TAR, chiedendo la riapertura ed il riconteggio delle schede.

CON UN SOLO VOTO IN PIÙ staremo a parlare di un altro epilogo, ma d’altronde sono abituato a finali a sorpresa. Grazie a chi mi ha dato fiducia, vi voglio bene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento