Venerdì, 17 Settembre 2021
Elezioni comunali 2014

Santilli si dimette da assessore e "sposa" Testa

Gianni Santilli ha rassegnato le dimissioni dalla propria carica. La ragione è da ricercarsi nel fatto che l'assessore sostiene la candidatura di Guerino Testa come sindaco

L’assessore al commercio del Comune di Pescara, Gianni Santilli, ha rassegnato le dimissioni dalla propria carica. La ragione è da ricercarsi nel fatto che Santilli sostiene la candidatura di Guerino Testa come sindaco, e di conseguenza è ormai incompatibile con la giunta comunale guidata dall'altro candidato, cioè l'attuale primo cittadino Luigi Albore Mascia.

Per Santilli si parla ora di una candidatura alle prossime amministrative in una lista civica a sostegno di Testa: "Pescara in Testa". Intanto oggi Mascia è intervenuto per commentare il ‘caso’:

“In realtà – ha dichiarato Mascia – l’avvicinamento di Santilli al Presidente Testa è partito dalla scorsa estate. Ovviamente, oltre la politica, ci sono poi le condivisioni, le convergenze, gli interessi a 360 gradi. Io ho avuto un ottimo rapporto, anche di amicizia personale, con l’assessore Santilli, al quale ho affidato la guida di settori nevralgici. Quello danneggiato dal punto di vista morale e umano oggi sono io, l’assessore era un mio diretto delegato, e con i giorni, vedendo che i nostri percorsi erano diversi e i comportamenti non erano così lineari, questo ha creato molta amarezza. Nella vita ci possono essere momenti di confronto, e se c’è quella linea retta da seguire si ha il diritto di pretendere di sapere come stanno veramente le cose. La smentita fatta nei giorni scorsi da Santilli sul suo avvicinamento a Testa, e il fatto che oggi, dopo la smentita, sia a ‘casa’ Testa, la dice lunga su come sono andate le cose”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santilli si dimette da assessore e "sposa" Testa

IlPescara è in caricamento