rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Elezioni comunali 2014

Comunali, Corneli: "Favorire lo start up di impresa"

Il candidato sindaco Florio Corneli ha accettato di rispondere ad alcune domande che IlPescara.it ha voluto rivolgergli

Perché ha deciso di scendere in campo e candidarsi per diventare sindaco di Pescara?

Da sempre impegnato nel mondo del lavoro e della managerialità, ho ritenuto utile e doveroso mettere a disposizione dei miei cittadini l’esperienza acquisita nella gestione di organizzazioni complesse, soprattutto al fine di individuare percorsi virtuosi che possono favorire l’occupazione dei nostri giovani e di tutti i disoccupati: il mio motto condiviso con i colleghi della lista è sviluppo e lavoro.

Quali sono i punti principali del suo programma?

Iniziative dirette a favorire l’incontro della domanda e dell’offerta di lavoro, iniziative dirette a favorire lo start up d’impresa, efficientare la macchina organizzativa orientata al cittadino, recupero degli spazi abbandonati da troppo tempo per creare una condizione di sviluppo armonico e sostenibile, cablaggio della città per passare dalla logica del movimento delle auto e delle persone alla logica di circolazione delle informazioni. Pescara città di servizi, di relazioni e di collegamento ovest-est attraverso la realizzazione del piano regolatore portuale

Quali sono secondo lei le principali problematiche da risolvere in città?

Occupazione dei nostri giovani, mobilità, sviluppo sostenibile e orientamento della struttura burocratica verso il cittadino con conseguente sburocratizzazione e semplificazione.

Se dovesse essere eletto, quale sarà il primo provvedimento che intende mettere in atto?

Provvedimenti dirette a favorire l’occupazione e lo start up di impresa. Sottoporre il progetto Monestirolo sull’area di risulta a una verifica di compatibilità economica, eventualmente sottoporlo a referendum popolare e partire subito con le pratiche di finanziamento. Cercare i finanziamenti per la realizzazione della prima tranche del piano regolatore portuale (circa 20 milioni). Cambiare metodologia per la manutenzione della città da occasionale a sistematica attraverso uno strumento innovativo (global service).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, Corneli: "Favorire lo start up di impresa"

IlPescara è in caricamento