rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Elezioni comunali 2014

Elezioni Pescara, Alessandrini: "Buco in Comune da 25 milioni"

Marco Alessandrini, candidato del centrosinistra, sferra un duro attacco alla giunta Mascia in merito alla situazione dei conti pubblici. "25 milioni di debiti"

Duro attacco, da parte di Marco Alessandrini (candidato del centrosinistra alle prossime elezioni) in merito alla situazione delle casse comunali.

A sei giorni dalle elezioni, Alessandrini parla di 25 milioni di debito nel bilancio lasciato dall'amministrazione Mascia, e di una situazione disastrosa per il prossimo sindaco.

Allo stato attuale chi governerà la città nei prossimi mesi si troverà senza risorse in cassa dal mese di agosto.

"Quando Mascia è stato eletto sindaco ha ereditato dal centrosinistra una situazione ben diversa: in un documento ufficiale del Tesoriere, datato 23 giugno 2009, risultava una disponibilità di cassa relativa a risorse proprie pari a oltre 20 milioni di euro.
Oggi, invece, sempre facendo riferimento a documenti ufficiali, il Comune solo verso il Tesoriere ha un debito di 35 milioni di euro.
Una cifra che diventa un’esposizione debitoria generale di oltre 62 milioni di euro, di cui:
35 milioni, come detto, verso il Tesoriere del Comune per anticipazioni richieste;
4 milioni di euro verso le imprese per lavori effettuati;
23 milioni di euro  per spese correnti non pagate (fra cui 9 milioni di euro Attiva, 5 milioni di euro Deco, oltre 1 milione per spese sociali ecc.).
" dichiara Alessandrini, aggiungendo che nonostante siano state inviate interrogazioni a risposta urgente sulla situazione dei conti, il sindaco e la Giunta non hanno ancora dato alcuna risposta ed illustrando gli ipotetici incassi dei prossimi mesi, che mostrano come anche in caso di pieno incasso, il debito reale sarebbe di 25 milioni di euro.

"Non basta ancora, perché il sindaco Mascia nel corso dell’anno 2013 ha speso anche i 7 milioni di euro di Tares che non sono stati ancora incassati e a questo punto è lecito chiedersi se lo saranno mai.
Sembra incredibile non avere una risposta su un argomento tale, eppure è così. Eppure si tratta di argomenti vitali per l’Ente e i cui effetti si ripercuoteranno direttamente sulle finanze delle famiglie
." aggiunge Alessandrini ricordando che nel mese di marzo il Revisore dei Conti aveva già certificato questa situazione, e quindi chiede un intervento diretto di quest'organo istituzionale.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Pescara, Alessandrini: "Buco in Comune da 25 milioni"

IlPescara è in caricamento