rotate-mobile
Politica

Elezioni regionali, Licheri: "L'orgoglio leghista del correre da soli è durato poco"

Il Segretario Regionale di Sinistra Italiana ironizza sul dietrofront del Carroccio abruzzese: "Visto che siamo in periodo di gossip, questa minaccia di rottura finisce prima di cominciare lasciando a bocca asciutta gli appassionati delle telenovele estive"

"Come volevasi dimostrare, è durato poco questo grande orgoglio leghista del correre da soli. Evidentemente è arrivata la famosa chiamata da Roma, non tirate troppo la corda che poi si spezza. Soprattutto perchè in Abruzzo il centrodestra unito vince a mani basse, e l'unico vero tema caldo in quella coalizione e' come spartirsi meglio la torta. E se è vero che di tatticismo si muore, nemmeno il tempo di minacciarlo che, oplà, l'unità è praticamente già ritrovata".

Daniele Licheri, Segretario Regionale di Sinistra Italiana, ironizza sul dietrofront del Carroccio abruzzese dopo l'iniziale annuncio che la Lega avrebbe corso da sola alle prossime elezioni regionali.

"Insomma - conclude Licheri - visto che siamo in periodo di gossip, questa minaccia di rottura finisce prima di cominciare lasciando a bocca asciutta gli appassionati delle telenovele estive".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, Licheri: "L'orgoglio leghista del correre da soli è durato poco"

IlPescara è in caricamento