rotate-mobile
Politica Bussi sul tirino

Edison ricorre contro la sentenza del consiglio di stato, M5S: "La Regione prenda posizione"

Sara Marcozzi insorge dopo che la multinazionale ha deciso di rivolgersi alla Cassazione. A marzo era stata riconosciuta la fondatezza dell'ordinanza con cui la Provincia di Pescara individuava la stessa Edison quale responsabile dell'inquinamento del sito

Edison ricorre contro la sentenza del consiglio di stato su Bussi, e la capogruppo regionale del M5S Marcozzi insorge: "La Regione prenda posizione". La multinazionale, infatti, ha deciso di rivolgersi alla Cassazione dopo che a marzo era stata riconosciuta la fondatezza dell'ordinanza con cui la Provincia di Pescara individuava la stessa Edison quale responsabile dell'inquinamento del sito.

Questo il commento della Marcozzi:

"Io ritengo che ci sia un principio fondamentale che deve essere difeso con ogni mezzo: chi inquina paga. E deve pagare fino all'ultimo centesimo. Per questo, invece di inviare un documento condiviso indirizzato al Ministero, come proposto dal consigliere Testa, è il momento che il consiglio regionale unisca le forze contro chi è stato riconosciuto come detentore della responsabilità dell'inquinamento della nostra terra".

Per i legali della Edison esistono motivi di annullamento riguardanti la giurisdizione. Intanto la Regione ha chiesto formalmente al ministero dell'Ambiente la restituzione del milione e mezzo di euro versato per la gara sulla bonifica delle discariche 2a e 2b: l'ente contesta i rilievi del consiglio superiore dei lavori pubblici che stanno alla base dell'annullamento d'ufficio predisposto dal dicastero e contro il quale protestano associazioni, Comune di Bussi e giunta regionale.

Marcozzi conclude: “Ciò che mi aspetto da chi invoca la lealtà all'interno della Regione Abruzzo sono fatti concreti, come quelli che il Movimento 5 Stelle ha fatto fin dall'inizio della sua prima legislatura in consiglio regionale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edison ricorre contro la sentenza del consiglio di stato, M5S: "La Regione prenda posizione"

IlPescara è in caricamento