Politica

Dragaggio Porto Pescara, due esposti alla Procura del Pd e dell'Idv

I consiglieri comunali d'opposizione Del Vecchio (Pd) e Di Nisio (Idv), hanno presentato nei mesi scorsi due esposti alla Procura in merito all'assegnazione degli appalti per il dragaggio del porto. "Soldi regalati ai privati"

I consiglieri comunali d'opposizione Del Vecchio (Pd) e Di Nisio (Idv), hanno presentato nei mesi scorsi due esposti alla Procura in merito all'assegnazione degli appalti per il dragaggio del porto.

Questa mattina, con una conferenza stampa, i due consiglieri hanno approfondito la vicenda, sottolineando come "siano stati regalati soldi ai privati ai danni dei cittadini".

Due sono state le gare per l'affidamento dei lavori: la prima da 500 mila euro per rimuovere 9 mila metri cubi di sabbia, ridotti poi a 2mila, e una seconda gara da 1,9 milioni ridotti 1,090 milioni per rimuovere altri 17 mila metri cuvi di sabbia.

Secondo i consiglieri d'opposizione, sarebbero state adottate procedure illegittime e non corrette, che hanno fatto lievitare i costi provocando grossi ritardi.

La dita Nicolaj, che si è aggiudicata la prima gara, secondo Del Vecchio e Di Nisio non possedeva i requisiti rischiesti, non avendo a disposizione un sito per depositare i fanghi da trattare.

Problemi e sospetti, per l'opposizione, anche nella seconda gara, affidata sempre alla Nicolaj, che avrebbe beneficiato di oneri non pattuiti durante la gara d'appalto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Porto Pescara, due esposti alla Procura del Pd e dell'Idv

IlPescara è in caricamento