rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica Riviera Nord

Dragaggio, Quagliariello (Pdl): "Il Ministero dello Sviluppo rispetterà gli impegni"

Le rassicurazioni del senatore eletto nella Circoscrizione Abruzzo. Confermato l'arrivo di una nuova draga per giovedì 18 aprile, ma restano da risolvere i problemi legati alla Cig e al fermo biologico

Il senatore del Pdl Gaetano Quagliariello, eletto nella Circoscrizione Abruzzo, interviene in merito alla vicenda del dragaggio del porto di Pescara. Quagliariello ha preso contatti con il ministro Corrado Passera e il presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua, e i risultati sono stati positivi:

"Nella giornata di oggi - annuncia il senatore - il ministero dello Sviluppo economico, attraverso il sottosegretario Improta, ha riferito che i dodici giorni di ritardo sull'inizio dei lavori rispetto alla data prevista del 3 aprile sono dovuti al riscontro delle analisi che hanno registrato non tracce di sostanze inquinanti ma un'alta percentuale di fango nel materiale dragato, con la conseguente necessità di stoccaggio che posticiperà il ripascimento a dopo la stagione estiva per non creare nocumento alla balneazione".

Il sottosegretario Improta, fa sapere Quagliariello, ha inoltre garantito l'arrivo di una nuova draga entro giovedì 18 aprile in modo da poter prevedere il completamento del dragaggio in 65-70 giorni. Al termine del dragaggio il porto di Pescara potrà usufruire di una darsena commerciale di 6,5 metri di profondità, che consentirà un aumento delle sue potenzialità senza interferire con la marineria.

Adesso resta da capire come agire sulla cassa integrazione in deroga e sul superamento del fermo biologico: Quagliariello comunica che contatterà Tajani e il ministro Catania "per poter superare una situazione che appare in contrasto con la logica e con il buon senso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio, Quagliariello (Pdl): "Il Ministero dello Sviluppo rispetterà gli impegni"

IlPescara è in caricamento