rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica Penne

Marini (Penne Ribelle): "Disservizi nella raccolta differenziata, cittadini penalizzati e tasse troppo elevate"

Alcuni cittadini di Penne lamentano disservizi per la raccolta differenziata porta a porta. L'intervento della consigliera comunale di opposizione

A Penne la consigliera comunale di opposizione Sonia Marini, esponente della lista 'Penne Ribelle', denuncia disservizi nella raccolta differenziata: "Anche oggi – afferma – continua un inesorabile stillicidio di mancata raccolta dei rifiuti nella zona di Collalto, Mallo e non solo. Ancora una volta è saltato il ritiro dei rifiuti indifferenziati e da mesi giacciono non recuperati i bidoni i del secco residuo. Ai rischi che già c'erano di degrado e di abbandono ora si aggiungono di nuovo anche quelli legati ai rifiuti cosiddetti Covid che, oltretutto, rischiano di essere alla mercè di animali selvatici e non".

Servizio o disservizio a pagamento? Questa la domanda che si pone Marini: "Può succedere ad un cittadino di pagare un servizio che nel contempo si trasforma in un fantasma? Si, a Penne sembra che possa succedere. Ad esempio, un anziano residente di contrada Collalto sembra non esistere più per gli operatori della raccolta differenziata. E invero, da marzo 2022, i bidoni a lui riservati, portati dalla stessa azienda che gestisce l’appalto della raccolta a Penne, la Cosvega, non sono più stati svuotati". 

I consiglieri Sonia Marini e Gabriele Frisa si sono subito attivati per segnalare il problema e chiedere una soluzione immediata, ma senza avere risposta: "Crediamo - aggiunge la Marini - che sia arrivato il momento trovare soluzioni immediate a un problema delicato. Preannunciamo un'interrogazione consigliare perché è necessario dare risposte concrete ai cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marini (Penne Ribelle): "Disservizi nella raccolta differenziata, cittadini penalizzati e tasse troppo elevate"

IlPescara è in caricamento