rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Politica

Dimissioni D'Alfonso, Daniele Licheri (SI): "La montagna partorisce il topolino"

Il Segretario Regionale di Sinistra Italiana Abruzzo commenta duramente le dimissioni del presidente della Regione, che ieri ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha anche affrontato il nodo del suo successore

"Dopo aver amministrato la regione Abruzzo in modo prepotente, arrogante e accentratrice. Dopo aver polverizzato il Partito Democratico portandolo al minimo storico in Abruzzo. Dopo aver distrutto ogni ipotesi di centro sinistra imbarcando personaggi in cerca d'autore proveniente dal centrodestra. Dopo aver lasciato per mesi il consiglio regionale in balia di se stesso regalandoci tremendi balletti e piroette in cui il suo io e le sue esigenze personali erano più importanti degli interessi degli abruzzesi. Dopo aver spianato la strada ad un governo di centro destra o del M5 come veri competitor delle prossime elezioni regionali. Dopo gli ultimi giorni persi dietro un tentativo di golpe per stravolgere le regole del gioco all'ultimo secondo utile. Dopo, insomma, una serie di innumerevoli e imbarazzanti errori la montagna partorisce il topolino. Il presidente (finalmente) si dimette continuando però a pontificare sul futuro come se non fosse successo nulla. E proprio vero che "un bel tacer non fu mai scritto".

Così Daniele Licheri, Segretario Regionale di Sinistra Italiana Abruzzo, commenta le dimissioni di Luciano D'Alfonso da presidente della Regione. Ieri D'Alfonso ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha anche affrontato il nodo del suo successore (tra i possibili candidati si fa il nome di Giovanni Legnini).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni D'Alfonso, Daniele Licheri (SI): "La montagna partorisce il topolino"

IlPescara è in caricamento