rotate-mobile
Politica

Caso Diana Di Meo vittima di revenge porn, la senatrice Evangelista: "Social rimuovano video offensivi entro 48 ore"

La senatrice Lucia Evangelista dell'Italia dei Valori e membro della commissione Giustizia esprime solidarietà alla giovane arbitro di Pescara che ha denunciato pubblicamente di essere vittima di revenge porn

«I social rimuovano i video offensivi nei confronti di Diana Di Meo entro 48 ore».
È la richiesta della senatrice Lucia Evangelista dell'Italia dei Valori e membro della commissione Giustizia, come riferisce l'agenzia Dire.

«Vorrei esprimere tutta la mia solidarietà a Diana Di Meo, la giovane arbitro pescarese per quello che sta accadendo in queste ore e al contempo ringraziarla per il coraggio dimostrato nel denunciare e far conoscere a tutti la sua brutta storia», dice Evangelista, «l'arma più potente che hanno in questi casi le persone, ragazze e ragazzi, è la denuncia: non abbassare mai la testa e non avere timori è il primo passo per reagire e consentire alle forze dell'ordine di individuare e punire i colpevoli. Diffondere video e immagini che ritraggono comportamenti intimi senza il proprio consenso è un reato gravissimo di cui mi sono occupata all'inizio della legislatura, il revenge porn, i cui danni psicologici sono pari a quelli di uno stupro: tale reato è stato inserito nella legge sul codice rosso, di cui sono stata relatrice. Non solo: abbiamo rafforzato la tutela delle vittime con una norma inserita nel recente decreto capienze e con un emendamento a mia prima firma alla legge contro l'incitamento all'autolesionismo dei minori abbiamo anche imposto ai gestori delle piattaforme digitali, come i social network, l'obbligo di oscurare, rimuovere o bloccare entro 48 ore le immagini e i video. Se i gestori non adempieranno al loro obbligo potranno essere costretti da un provvedimento del garante della privacy o dal giudice».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Diana Di Meo vittima di revenge porn, la senatrice Evangelista: "Social rimuovano video offensivi entro 48 ore"

IlPescara è in caricamento