menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di Pino: "Problemi di spazio alla scuola media Montale"

I commissari comunali e l'ingegner Salvati della Commissione Politiche Sociali del Comune, hanno effettuato un sopralluogo presso la scuola media Montale, per verificare la carenza di spazi denunciata dai dirigenti scolastici dell'istituto

"La Commissione Politiche Sociali ed Educative, presieduta da Salvatore Di Pino, ha effettuato un sopralluogo nella scuola media “Montale”, al quale hanno partecipato esclusivamente i commissari comunali e l’ingegnere Salvati, a seguito della richiesta di alcuni dirigenti scolastici, preoccupati per la carenza di spazi.

In particolare due classi, la prima A e la prima B, ospitano rispettivamente 28 e 29 alunni in aule di 6 metri per 4, spazi che sono inadeguati a contenere questo numero di ragazzi, in alcuni casi costretti a tenere i banchi in posizione obliqua per poter leggere sulla lavagna e seguire la lezione.

La Commissione ha deciso, in accordo con la vice preside della scuola, Annapia Verrocchio, che ha seguito i lavori della stessa, di attendere la conclusione delle preiscrizioni, prevista per il prossimo mese, per capire se e in che percentuale cresca la popolazione studentesca della scuola media Montale e, sulla base di questi dati, concordare con l’assessorato competente i più opportuni interventi strutturali sull’edificio, considerando che l’ipotesi di realizzare una quarta sezione, la D, non è facilmente percorribile in quanto presuppone l’assegnazione di nuovi insegnanti.

Nel frattempo l’ingegnere Alessandro Salvati dovrà, su richiesta della commissione, effettuare una verifica statica, che consenta di capire se esiste la possibilità di abbattere almeno un muro, andando così a recuperare lo spazio necessario al normale svolgimento delle lezioni.

Il problema vero, infatti, non è l’assenza di aule; sono infatti presenti altre aule che vengono utilizzate attualmente per corsi di carattere multidisciplinare, ma la loro dimensione rispetto al numero di alunni: abbattere un muro consentirebbe, quindi, di creare un’aula più grande in grado di garantire opportune condizioni di lavoro e studio ai nostri ragazzi."

Salvatore Di Pino
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento