Approvata la delibera su cosap e suolo pubblico, l'assessore Cremonese: "Atto condiviso con gli esercenti"

La delibera prevede l'esonero dal pagamento della cosap fino al 31 ottobre ed un sensibile aumento degli spazi da poter occupare con tavolini, sedie ed ombrelloni

Niente tassa cosap dal primo maggio al 31 ottobre per i ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie, pasticcerie, gelaterie, gastronomie e similari di Pescara, ed aumento sensibile dell'occupazione di suolo pubblico con tavolini, sedie, ombrelloni che potranno essere posizionati anche su marciapiedi e pedonalizzazioni di tratti di strade oltre alla personalizzazione dei parcheggi.

L'amministrazione comunale ha approvato la delibera riguardante le occupazioni di suolo pubblico, punto cruciale per tutti i pubblici esercizi in questa fase di ripartenza in cui dovranno essere rispettati ancora i principi di distanziamento sociale per evitare il diffondersi del contagio da Coronavirus.

Il provvedimento sarà esteso anche alle imprese artigiane del settore alimentare (come panetterie) ed alle attività di vendita autorizzate al consumo sul posto. I tavolini, sedie ed ombrelloni potranno occupare fino al doppio degli spazi attualmente concessi, rispettando ovviamente il codice della strada, posizionandoli anche nelle adiacenze ed in spazi non prettamente pertinenziali sia lateralmente che sul lato opposto rispetto al locale.

ORARI DI APERTURA DEI LOCALI, CENTROSINISTRA ATTACCA IL COMUNE

Per l'ampliamento, l'esercente dovrà semplicemente presentare planimetria e rispetto del codice della strada. Tempi rapidi anche per le nuove autorizzazioni, inviando un'email e l'autocertificazione e tagliando di fatto la burocrazia, con l'autorizzazione che servirà solo se si occupano porzioni di strada o parcheggi. Il centro commerciale naturale e centro storico saranno oggetto di studio planimetrico per ampliare nel rispetto del codice della strada gli spazi occupati. Si potranno occupare marciapiedi lasciando libero lo spazio di circolazione per pedoni e persone con disabilità motoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Cremonese si è detto molto soddisfatto per la delibera, sottolineando che si tratta di un provvedimento all'avanguardia e messo in campo dopo aver ascolato le esigenze delle associazioni di categoria degli esercenti, per trovare la giusta sintesi e dare il massimo degli stumenti e delle concessioni possibili per ripartire. Inoltre, fa sapere l'assessore, è stato sanato anche un problema burocratico legato a Pescara Vecchia, dove fino ad oggi il posizionamento di tavoli e sedie era previsto dalla norma solo nelle ore serali, Ora anche in quella zona si potranno posizionare dalle 8 del mattino fino alla notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento