L'assessore Del Trecco sull'emergenza topi: "Anche i privati devono fare la loro parte per le derattizzazioni"

L'assessore comunale commenta le segnalazioni arrivate nelle ultime settimane che indicano la presenza di topi in diverse zone della città

L'assessore comunale Del Trecco ha fatto sapere che il Comune sta verificando attentamente tutte le segnalazioni relative alla presenza di topi in città, escludendo qualsiasi infestazione in atto, e sottolineando come il calendario degli interventi sia ormai andato a regime da tempo, concordato con Ambiente Spa che si occupa degli interventi.

TOPO DENTRO LA VETRINA DI UN LOCALE, SCATTA LA CHIUSURA

Nelle zone più sensibili sono stati inserite delle reti nei tombini che rendono impossibile ad un roditore la risalita dalle fogne, mentre trappole sono state posizionate nelle zone dove spesso vengono segnalate tane. Solitamente ogni prima settimana del mese vengono controllate le sedi comunali, il canile municipale, il mercato coperto di via Orazio, il Parco dell’ex Caserma Di Cocco, il mercato ittico, la golena sud, il teatro D’Annunzio, l’area circostante il laghetto del parco D’Avalos, il
mercato coperto di piazza Muzii, il parco di Villa Sabucchi e il parco de Riseis. Nei giorni e nelle settimane restanti viene controllato il resto della città operando anche su segnalazioni da parte del personale di Ambiente Spa, cittadini ed amministrazione comunale.

L'assessore ha poi sottolineato l'importanza dei controlli e degli interventi privati, dove il Comune non può intervenire e dunque è fondamentale anche una collaborazione per giardini, terreni, scantinati e simili dove possono trovare rifugio i topi:

Nel caso del topo segnalato all’interno di un esercizio pubblico del centro con un video divenuto virale, Ambiente Spa ha già verificato che l’animale non poteva venire dalle fogne lungo la strada perché le reti posizionate dentro i tombini sono saldamente inserite e impenetrabili dall’interno e dall’esterno. L’amministrazione comunale sta anche verificando la possibilità di potenziare ulteriormente il servizio di derattizzazione, almeno nel periodo estivo, incrementando eventualmente l’entità numerica degli interventi visto che, dalle ultime verifiche, sappiamo che il protocollo utilizzato da Ambiente è assolutamente perfetto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

Torna su
IlPescara è in caricamento