rotate-mobile
Politica Zanni

Del Trecco replica a Frattarelli sul degrado a Zanni: "Le case popolari di cui parla sono dell'Ater"

La Del Trecco chiarisce che quelle case non sono di proprietà comunale ma bensì dell'Ater

L'assessore alla Politica della Casa del Comune di Pescara, Isabella Del Trecco, replica al consigliere comunale Mirko Frattarelli in merito allo stato di degrado degli alloggi popolari di Zanni.
La Del Trecco chiarisce che quelle case non sono di proprietà comunale ma bensì dell'Ater.

«Prendiamo atto ed esprimiamo apprezzamento per l’interesse accorato del consigliere comunale Mirko Frattarelli in riferimento alle presunte condizioni di disagio abitativo in cui verserebbero alcuni alloggi popolari del quartiere Zanni, a partire da via Tripoti», dice l'assessore, «spiace dover constatare che però il consigliere ha sbagliato il destinatario della sua arringa visto che il Comune di Pescara, come ben sa il consigliere, non ha competenza né potere di intervento su quegli appartamenti, essendo case popolari di proprietà dell’Ater e non del Comune. Se poi quello del consigliere Frattarelli voleva essere un appello affinchè la nostra amministrazione si faccia, a sua volta, portavoce delle istanze dei cittadini, stia pur certo che lo faremo come sempre avvenuto». 

«Com’è facilmente ravvisabile dalle carte, ovvero delibere, determine, affidamenti, l’amministrazione Masci ha avviato un’opera imponente di manutenzione e di riqualificazione degli alloggi popolari di proprietà comunale», aggiunge la Del Trecco, «stiamo cercando di intervenire ovunque, attenti alle istanze del territorio, cercando di procedere con l’abbattimento delle barriere architettoniche, incrementando il numero degli alloggi in via Caduti per Servizio, senza dimenticare i grandi progetti che a brevissimo interesseranno via Lago di Borgiano e il rione Villa del Fuoco. In tale visione, siamo perfettamente ricettivi rispetto a qualunque iniziativa venga assunta anche dai consiglieri di opposizione per segnalare situazioni di disagio causate dall’edilizia popolare, ferme restando, però le competenze che normativamente non ci permettono di oltrepassare determinati paletti sotto il profilo degli investimenti. Detto in altre parole: il Comune non può intervenire su un patrimonio che non gli appartiene e fa capo ad altro Ente. In questo caso, suppongo che il consigliere Frattarelli sappia benissimo che gli alloggi popolari di via Tripoti non sono di proprietà del Comune, ma fanno capo all’Ater che pure ha avviato una importante campagna di investimenti e manutenzioni con la nuova governance guidata da Mario Lattanzio, su Pescara e la sua provincia, e sono certa che già nelle prossime ore avvierà accertamenti in riferimento alle condizioni degli alloggi Ater di Zanni segnalate dal consigliere Frattarelli».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Del Trecco replica a Frattarelli sul degrado a Zanni: "Le case popolari di cui parla sono dell'Ater"

IlPescara è in caricamento