Degrado e sporcizia in diverse zone della città, la denuncia di Stefania Catalano [FOTO]

La consigliera comunale del Pd sottolinea che soprattutto le aree periferiche "sono tra le più critiche" e parla di "cassonetti stracolmi e maleodoranti che andrebbero sanificati internamente a cadenza settimanale e non quindicinale"

Degrado e sporcizia in diverse zone della città, la denuncia di Stefania Catalano. La consigliera comunale del Pd sottolinea che soprattutto le aree periferiche "sono tra le più critiche" e parla di "cassonetti stracolmi e maleodoranti che andrebbero sanificati internamente a cadenza settimanale e non quindicinale, come previsto dal prospetto pubblicato sul sito di Ambiente, buste di immondizia nei cestini soprattutto in prossimità delle zone limitrofe al lungomare e stazionamento di materiale proveniente da sfalcio e piccole potature all’interno di aiuole vicino alla pineta sud".

Inoltre "resta ancora inevasa la segnalazione relativa al terreno in stato di abbandono a causa di fallimento dell’Ex Cocea vicino al Banco Alimentare, dove proliferano topi, insetti e tanto altro ancora, e su cui non si interviene per lungaggini burocratiche creando seri problemi di igiene". Come se non bastasse, a questo si aggiunge "un vero e proprio “balletto” dei cassonetti su e giù per le strade, spostati non a favore di un’efficiente gestione e raccolta dei rifiuti ma solo su segnalazione di singole richieste".

È il caso di via Italica "dove da più di quindici giorni si attende un intervento", di viale Bovio "dove si preferisce spostare i cassonetti a seconda dei locali chiusi", oppure dei bidoni posizionati davanti all’ingresso del Circolo Canottieri "molto frequentato da atleti anche nel periodo estivo, per non citare quelli posti sulle strisce pedonali come in via Carducci, o ancora quello posizionato proprio in curva su via Manzoni".

Tutte queste criticità, afferma Catalano, "mettono in evidenza che il piano di gestione e intervento programmato da Ambiente non è funzionale a soddisfare le necessità e a garantire un’adeguata pulizia delle diverse zone della città, allo stesso tempo risulta del tutto inefficace l’azione di controllo nei pressi di cassonetti presi d’assalto da avventori provenienti da altre zone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento