Politica

Decreto Rilancio, Marsilio chiede a Conte e Gualtieri di sospendere il ripiano dei disavanzi

Il governatore ha inviato una lettera al presidente del consiglio e al ministro dell'economia, sollecitandoli a inserire tale facoltà per le regioni nel provvedimento attualmente all'esame della V commissione bilancio della Camera dei Deputati

Decreto Rilancio: Marsilio chiede a Conte e Gualtieri di sospendere, per il periodo 2020/2022, il ripiano dei disavanzi amministrativi 2014 e 2015. Il governatore ha inviato una lettera al presidente del consiglio e al ministro dell'economia, sollecitandoli a inserire tale facoltà per le regioni nel provvedimento attualmente all'esame della V commissione bilancio della Camera dei Deputati.

Questa sospensione, precisa Marsilio, porterebbe circa 30 milioni di euro l'anno per l'Abruzzo e "non comporterebbe alcuna dilazione del termine ventennale dei piani di rientro e, quindi, alcun aggravio di costi per lo Stato, ma che avrebbe l'effetto fondamentale di mettere le regioni nelle condizioni di utilizzare, con immediatezza, risorse che sono gia' nella disponibilita' delle stesse e che si rendono necessarie per fronteggiare le gravi conseguenze socio-economiche della crisi in atto, favorendo la ripresa economica dei propri territori, attraverso iniziative rivolte alle imprese, alle famiglie e agli enti locali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto Rilancio, Marsilio chiede a Conte e Gualtieri di sospendere il ripiano dei disavanzi

IlPescara è in caricamento