menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo decreto del Governo Draghi per il Covid: tutti i divieti e le novità previste

Il governo ha messo a punto le misure restrittive che saranno imposte fino al 5 aprile, comprendendo dunque anche il periodo pasquale

Giro di vite dal Governo Draghi sul fronte delle restrizioni per le regioni italiane, a causa dell'aumento dei contagi registrato nelle ultime settimane. Il decreto "Pasqua" infatti che entrerà in vigore a partire da lunedì' 15 marzo prevede diverse novità e nuove restrizioni e sarà valido fino al 5 aprile prossimo.

Per l'istituzione automatica delle zone rosse nelle regioni, il ministero della salute non terrà conto solo di un indice rt superiore a 1,25, ma anche di una presenza di casi settimanali superiori a 250 per 100 mila abitanti. Il cambio di fascia quindi sarà automatico. Le singole Regioni potranno poi istituire zone rosse provinciali e comunali qualora in quei territori ci sia un'incidenza sempre di 250 casi ogni 100 mila abitanti, come già avvenuto in Abruzzo per le province di Pescara e Chieti.

Tutte le regioni in zona gialla passeranno in arancione dal 15 marzo al 2 aprile e di conseguenza si applicheranno le restrizioni previste per quella fascia di rischio come il divieto di uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi validi e certificabili. Ci sarà però la deroga consentita anche durante il periodo natalizio, che prevede la possibilità di uno spostamento al giorno di massimo due persone conviventi in ambito comunale. Nei tre giorni delle festività pasquali, ovvero 3,4 e 5 aprile lo spostamento per una sola visita a parenti o amici sarà consentito anche in ambito regionale sempre rispettando l'orario dalle 5 alle 22 essendo in vigore ancora il coprifuoco che non è però stato anticipato.

Dal 3 al 5 aprile tutta l'Italia sarà zona rossa nei giorni delle festività pasquali e come già anticipato sarà consentito un solo spostamento giornaliero in ambito regionale per due persone conviventi, con minori di 14 anni. In zona rossa resta il divieto di spostamento se non per motivi di lavoro, salute e necessità.

I congedi parentali saranno retribuiti al 50% per chi ha figli minori di 14 anni, mentre non saranno retribuiti con figli dai 14 ai 16 anni.

Arriva un bonus baby sitter fino a 100 euro alla settimana per i lavoratori autonomi, i sanitari e le forze dell’ordine. Didattica a distanza in zona rossa al 100% per tutte le scuole di ogni ordine e grado, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e bisogni educativi speciali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento