rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica Loreto aprutino

Il presidente De Martinis sul rito del bue di San Zopito a Loreto Aprutino: "Si lavora per tutelarlo come patrimonio Unesco"

Il presidente della Provincia di Pescara, assieme al presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, ha partecipato al tradizionale rito dell'inginocchiamento del bue in occasione della festa patronale a Loreto Aprutino

Il presidente della Provincia di Pescara e sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis ha partecipato lunedì 6 giugno, assieme al presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri e ad altri primi cittadini della zona al tradizionale rito del bue di San Zopito, che si tiene a Loreto Aprutino in occasione della Pentecoste e che quest'anno è tornato senza limitazioni per la partecipazione in presenza. De Martinis l'ha definita una delle manifestazioni più significative e particolari del territorio pescarese, in particolare il momento in cui il bue si inginocchia davanti la statua del santo patrono di Loreto:

"Ho così avuto modo di assistere a un evento religioso unico nel suo genere, la cui origine risale almeno al 1711, quando un analogo bue si inginocchiò dinanzi alle reliquie del santo patrono di Loreto, appena giunte da Roma e portate in processione da Penne al paese affidato a Zopito. Eventi di questo genere, inseriti nel contesto culturale, paesaggistico e architettonico nel quale sono nati, sono elementi davvero preziosi, perché possono concorrere a valorizzare il nostro territorio arricchendo l'offerta turistica. Loreto, la cittadina di Bucchianico in provincia di Chieti e diversi comuni di Molise e Lazio, che hanno la particolarità di avere la presenza di buoi all'interno di antiche cerimonie sacre tradizionali, si stanno muovendo tutti insieme per ottenere dall'Unesco il riconoscimento di Patrimonio immateriale dell'umanità per questa loro particolarità."

De Martinis ha ringraziato la comunità loretese per l'accoglienza ricevuta e per aver scoperto il centro storico del paese:

"Si tratta di un abitato molto antico certamente da valorizzare maggiormente e da ripopolare. La Festa di San Zopito potrebbe essere un ottimo veicolo di promozione del paese e un bel segno legato alla sua identità. Per quanto riguarda la Provincia di Pescara faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per agevolare il conseguimento di questo prezioso riconoscimento internazionale."

san zopito de martinis-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente De Martinis sul rito del bue di San Zopito a Loreto Aprutino: "Si lavora per tutelarlo come patrimonio Unesco"

IlPescara è in caricamento