rotate-mobile
Politica

L'annuncio dell'assessore regionale D'Amario: "La Film Commission diventerà una fondazione a capitale pubblico"

L'assessore regionale interviene in merito al dibattito riguardante la mancata operatività della Film Commission nella nostra regione

L'assessore regionale alla cultura e turismo, Daniele D'Amario, ha fatto sapere che la Film Commission Abruzzo diventerà una fondazione a capitale pubblico. L'assessore interviene in merito al dibattito e alle polemiche scoppiate negli ultimi giorni attorno alla commissione, mai diventata operativa nonostante una legge regionale apposita approvata da anni. D'Amario ha parlato di un'operazione di grande respiro attaccando il pd per aver strumentalizzato la questione, considerando che il precedente governo regionale l'ha creata solo sulla carta:

"Il primo portato avanti dal precedente assessore Mauro Febbo che già nel novembre del 2019 a Los Angeles ha intessuto rapporti partecipando all’American Film Market, uno dei principali mercati audiovisivi al mondo e successivamente, nel novembre del 2020, con un ‘avviso ponte’ di 300 mila euro per erogare contributi per la realizzazione di opere audiovisive, produzione di film con legame storico-artistico-culturale e ambientale. Il secondo momento si sta concretizzando in questi giorni con la decisione della Giunta regionale di dare all’organismo una nuova veste giuridica in grado di gestire direttamente i fondi strutturali europei”. La nuova forma giuridica di fondazione di diritto privato a capitale pubblico permette alla film commission di fungere da organismo intermedio del Fesr in quanto sottoposto a controllo analogo"

D'Amario ha aggiunto che questa nuova collocazione permetterà di contare su fondi strutturali europei 2021/20217, con Por in fase di elaborazione e che sarà sottoposto a beve alla commissione europa, superando la semplice legge regionale che si è dimostrata fallimentare:

"Il presidente Marsilio ha confermato che la quota di compartecipazione regionale ai fondi europei destinati all’attività della Film Commission sarà del 14% anziché l’8%, come previsto da obbligo di legge. Oltre alla forma anche la sostanza. L’esatto opposto di quello che ha fatto la precedente Giunta D’Alfonso”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio dell'assessore regionale D'Amario: "La Film Commission diventerà una fondazione a capitale pubblico"

IlPescara è in caricamento