rotate-mobile
Politica

Luciano D'Alfonso risponde agli assessori dimissionari: "La soluzione è più lavoro"

Il Governatore interviene in merito al risultato delle elezioni, che ha portato Gerosolimo e Di Matteo a rimettere il proprio incarico: "No al passo laterale". E in una nota della Regione, a firma Silvio Paolucci, non si esclude alcuna soluzione

"Di fronte al risultato delle elezioni, la soluzione "non è di sicuro il passo laterale ma aumentare il lavoro e fare in modo che aumenti la cultura del governo e ritrovare anche una struttura valoriale".    

Lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, a margine di una conferenza stampa sui fondi antidissesto idrogeologico rispondendo ai cronisti sulla lettera di due assessori della sua giunta, Andrea Gerosolimo e Donato Di Matteo, che hanno rimesso il loro mandato e hanno parlato di una perdita di 180 mila consensi nell'ambito del centrosinistra in Abruzzo.

"Non ho letto la 'pergamena' - ha detto D'Alfonso - ma io mi aspetto di leggere una lettera che parli di immissione in ruolo e sono convinto che ci sia scritto. Davanti a un riordino dello schieramento politico con il rischio che tra Salvini e Cinque Stelle ci sia un ridisegno totale dello spazio politico italiano, non saranno le pergamene ad avere valore".

Paolucci: "Prendiamo atto delle decisioni di Gerosolimo e Di Matteo"

"Prendiamo atto delle decisioni degli assessori Andrea Gerosolimo e Donato Di Matteo. È chiaro che il voto del 4 marzo richiede un'analisi approfondita per concordare cosa è necessario fare, senza escludere alcuna soluzione".

Così la Regione Abruzzo, in una nota a firma dell'assessore regionale alla programmazione economica, Silvio Paolucci, in merito alle dimissioni dei due suoi colleghi nella Giunta di Luciano D'Alfonso (Pd). Donato Di Matteo, nel Pd fino al 1° febbraio, quando si staccò dal partito per aderire a Regione Facile, e Andrea Gerosolimo (Abruzzo Civico), hanno rimesso il mandato nelle mani del governatore d'Abruzzo spiegando la loro decisione con il crollo di consensi alle elezioni politiche dello scorso 4 marzo. Elezioni che hanno sancito l'elezione al Senato del presidente della Regione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luciano D'Alfonso risponde agli assessori dimissionari: "La soluzione è più lavoro"

IlPescara è in caricamento