rotate-mobile
Politica

Pagano contro D’Alfonso: «Un clamoroso autogol il suo attacco scomposto a Masci»

Il senatore di Forza Italia critica il suo collega del Pd per aver presentato un’interrogazione a tre ministri sull’operato del sindaco di Pescara in relazione alle iniziative assunte durante la pandemia da Covid-19

Nazario Pagano contro Luciano D’Alfonso: «Il suo attacco scomposto a Masci è stato un autogol clamoroso». Il senatore di Forza Italia critica il suo collega del Pd per aver presentato un’interrogazione a tre ministri sull’operato del sindaco di Pescara in relazione alle iniziative assunte durante la pandemia da Covid-19

«L’iniziativa di D'Alfonso - scrive Pagano - lascia sconcertati per avventatezza e toni, oltre che per forma e merito. Attaccare in maniera così scomposta e immotivata un sindaco come Masci che in ogni circostanza ha mostrato e dimostrato tempismo e correttezza nell’agire e premura per la salute dei suoi concittadini, squalifica chi si presta con questi metodi  a strumentalizzare i fatti con la politica del sensazionalismo».

Pagano difende il sindaco Masci sottolineando che «si è distinto nel panorama italiano e persino internazionale, come dimostrano servizi e reportages diffusi in Gran Bretagna, Australia, Norvegia e Cina, per il rispetto della normativa nazionale e per i provvedimenti adottati in relazione alle specifiche esigenze del territorio».

«Il senatore D’Alfonso ha perso, purtroppo per lui, l’occasione di «un saggio tacer» - conclude Pagano - montando un caso e una polemica fuori luogo, visti i tempi, e fuori bersaglio, considerando tutto il resto».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagano contro D’Alfonso: «Un clamoroso autogol il suo attacco scomposto a Masci»

IlPescara è in caricamento