rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica

D'Alfonso dichiara guerra agli insulti e diffamazioni sui social network

Il Presidente della Regione D'Alfonso dice stop ai commenti, post e frasi diffamatorie sui social network. In arrivo richieste di risarcimento per gli autori grazie all'intervento di un avvocato

Tolleranza zero verso commenti, post e frasi ingiuriose o diffamanti sul web. Il presidente della Regione D'Alfonso ha fatto sapere di aver incaricato un legale che si occuperà di inoltrare richieste di risarcimento danni (civili) verso coloro che hanno postato commenti o frasi cariche di insulti o che comunque ledono l'immagine del Governatore abruzzese.

L'obiettivo, spiega D'Alfonso, è quello di ottenere fondi che potranno essere investiti per progetti o a fini sociali. Con il boom di Facebook e degli altri social network, in molti casi gli utenti considerano queste piattaforme degli spazi dove poter esprimere qualsiasi giudizio o commento senza alcun freno o censura, di fatto una "terra di nessuno" dove restare impuniti.

D'Alfonso ha fatto sapere che già esiste un piccolo "tesoretto" derivante da cause intentate contro giornali e tv. Sul web, intanto, la notizia non è passata inosservata. Alcuni utenti parlano di "censura preventiva" o di "bavaglio" nei confronti di chi ha opinioni diverse rispetto al Presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Alfonso dichiara guerra agli insulti e diffamazioni sui social network

IlPescara è in caricamento